Le dichiarazioni di Riccardo Castelli (ala grande Unieuro Forlì) e di Matteo Ferrara ( ala piccola Mantova) in vista della partita di domenica

Intervenuti ai microfoni di Speak & Roll su Web Radio 5.9, l’ala grande dell’Unieuro Forlì Riccardo Castelli e l’ala piccola degli Stings Matteo Ferara hanno analizzato il momento delle proprie squadre con un occhio di riguardo al match di domenica che vedrà opposte Mantova e Forlì al PalaFiera di Forlì per il terzo turno di campionato di A2 Est.

Riccardo Castelli (Unieuro Forlì): “E’ stata una partita molto tosta come ci aspettavamo. Il campo di Trieste è uno dei più caldi del campionato. In più noi eravamo orfani di Matteo Fallucca e Yuval Naimy. Queste assenze ci hanno portato a ridurre molto le rotazioni e utilizzare per più di 30 minuti alcuni giocatori. Contro una squadra così fisica e solida sarebbe stato utile avere più cambi per gestire meglio alcune fasi della partita. Siamo stati comunque bravi a rimanere in partita fino alla fine anche perché di fatto il match si è deciso con alcuni episodi nel finale. L’obiettivo stagionale è migliorare lo scorso campionato. Abbiamo una squadra molto giovane con americani esperti, dobbiamo continuare a lavorare per raggiungere almeno una salvezza tranquilla, poi si vedrà. Playoff? Pensiamo una partita alla volta, in un campionato così corto dobbiamo guardare sia avanti che indietro.

Mantova? E’ una squadra di valore e decisamente solida, l’innesto di Jones darà sicuramente tanta qualità. L’anno scorso con la maglia di Piacenza ci mise in difficoltà andando in tripla doppia, anche se poi riuscimmo a conquistare la vittoria coi miei compagni di Forlì. Sarà una partita dura, da affrontare grazie all’apporto del nostro fantastico pubblico. Contiamo di recuperare Fallucca e Naimy per migliorare la qualità delle nostre rotazioni. Sfrutteremo la nostra difesa fisica per mettere in ritmo il nostro attacco”.

Matteo Ferrara (Dinamica Generale Mantova): “La vittoria con Udine è stata decisamente importante per il morale. E’ stata una partita difficile contro una squadra tosta e fisica. Siamo stati bravi a non farci mettere sotto e a limitare al minimo la quantità di errori, riuscendo a strappare questi due punti importanti. Bergamo e Udine sono state due partite difficili, visto che gli orobici erano una formazione per molti ‘sconosciuta’. Sono stati incontri complicati, ma in entrambi siamo riusciti ad imporci fisicamente e il nostro ritmo di gioco. A distinguerci è stata senza dubbio, inoltre, la nostra intensità difensiva. Come potenziale della nostra squadra siamo ancora agli inizi, anche abbiamo dimostrato comunque tanto. Siamo ragazzi pronti ad immolarci per la squadra, cerchiamo di darci sempre una mano nel corso della partita ed è questo quello che ci sta chiedendo coach Lamma. Non dimentichiamoci che a breve ritornerà Ricky Moraschini, uno dei pezzi pregiati del nostro roster, che sicuramente si rivelerà utilissimo nel corso della stagione, in cui credo cresceremo ancora. Candussi e Timperi? Entrambi possono essere leader della nostra squadra. Candussi si è dimostrato un giocatore assolutamente forte, è un punto fisso per noi. Se gioca in modo tranquillo, è uno dei migliori centri di A2. Anche Marco, se gioca tranquillo può essere prezioso per noi con la sua difesa e la sua corsa. Brownridge? Sebbene non abbia avuto una buona serata al tiro, è stato molto importante in difesa e ha fatto il possibile per creare pericoli innescando i compagni, come dimostrano i 5 assist.

Forlì? Se dovesse tornare disponibile Moraschini, sarà sicuramente un bene per tutti. Per tutta la squadra e, nello specifico, per me e Timperi che giochiamo nel suo stesso ruolo, sarà importante per migliorare la nostra crescita. Nel caldissimo PalaFiera dovremo limitare al minimo gli errori e migliorare l’intensità difensiva, rimanendo concentrati dal primo all’ultimo minuto. Mi aspetto una partita ancora più intensa rispetto rispetto alle prime due, dato che nelle loro fila ritorneranno due giocatori importanti come Fallucca e Naimy e che tutta la squadra vorrà riscattarsi dal KO contro Trieste”.

Fonte: Speak & Roll

 

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author