Libertas Alcamo, ufficiale l'arrivo di Luca Audino

Luca Audino, palermitano di 18 anni, è uno dei volti nuovi che, per il prossimo campionato di serie C, saranno a disposizione di coach Ferrara. Play-guardia di 190 cm, classe 2000, il giovane cestista è cresciuto nel Ginnic Palermo, una delle più antiche e gloriose società palermitane, fra le mani di Angelo Licari.

Audino lo scorso anno è stato protagonista, contro i ragazzi dell’under 18 alcamese, nelle tante “battaglie” fra le due squadre proposte da prima e seconda fase del torneo, con una media di 20 punti a partita. Il nuovo play-guardia della Libertas, due stagioni orsono, ha partecipato anche a un campionato giovanile di Eccellenza, quello under 16, giocando nelle Aquile Palermo. L’arrivo di Audino conferma l’attenzione della società alcamese verso i giovani.

Proprio per questo una delle prime riconferme è stata quella di Lorenzo “Lollo” Genovese, altro play diciottenne. I due, da avversari nei tiratissimi match giovanili fra Ginnic e Fortitudo/Libertas, si troveranno adesso compagni di squadra in serie C. Genovese, figlio d’arte (il padre Giacomo ha giocato diversi anni, prima di diventare allenatore), lo scorso anno ha rappresentato una delle sorprese positive sia in casa Alcamo che dell’intero torneo. Pur non avendo mai giocato nel massimo torneo regionale di basket maschile, la serie C Silver, è riuscito a ritagliarsi importanti spazi e, con fatica e dedizione, ha ottenere anche performance molto importanti per la squadra e anche a livello individuale. Tutti gli avversari, soltanto per dirne una, hanno cominciato a conoscere il suo “mortifero” tiro da oltre l’arco dei tre punti.

“Nel dare il benvenuto ad Audino e nel rinnovare la meritata fiducia a Lollo Genovese, voglio ribadire – ha detto il presidente Paglino – la grande attenzione che vogliamo continuare a prestare al settore giovanile. Per questo mi preme esternare soddisfazione per i sempre più cordiali rapporti con la Pallacanestro Trapani. Collaborazione che ha già portato alla convocazione in nazionale di Longo. Prima il centro minibasket Avatar, poi il nostro tecnico Ferrara e quindi la professionalità dello staff granata, ognuno per la sua parte, hanno portato un alcamese nell’Italia U14. Sono certo che l’intesa con la società del presidente Basciano – ha concluso Tanino Paglino – possa andare avanti ancora più proficuamente”.

Comunicato e foto a cura di Ufficio Stampa ASD Libertas Alcamo.

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author