L'Olimpia Milano passa di misura in amichevole contro il Khimki, il finale è 89-88

Olimpia Milano – Khimki 89-88

Al PalaDesio l’Olimpia Milano riabbraccia i suoi tifosi vincendo l’amichevole contro il Khimki. Top scorer dei milanesi Goudelock con 23 punti.

 

Desio, Il Primo Tempo –  Il primo canestro di serata è di M’Baye che realizza un bel piazzato da due punti, a cui risponde il Khimki con un mini parziale di 5-0 firmato da Thomas e Monia. L’Olimpia però grazie ad una buona circolazione di palla allunga sul 21-10 con la tripla di Goudelock, il quale sembra aver già preso le vesti del leader offensivo della squadra milanese. Il primo quarto si chiude 28-19 in favore della squadra allenata da coach Simone Pianigiani. In avvio di secondo periodo la squadra russa accorcia sul meno due con l’ex di giornata, Jenkins, che punisce dalla lunga distanza. L’EA7 si scuote e riallunga sulla doppia cifra di vantaggio con il 2+1 di Ortner, che saluterà l’Olimpia in settimana in quanto aggregato per la preparazione estiva. Il Khimki torna a farsi sotto e riduce il gap sul meno sei, costringendo coach Pianigiani alla sospensione. Si va all’intervallo lungo sul +10 Olimpia con la tripla sulla sirena di Ratkovica.

Il Secondo Tempo-  L’EA7 torna sul parquet con la giusta attenzione e gestisce il vantaggio acquisito nei primi 20’ con un super Theodore, il quale ha deciso di salire in cattedra piazzando due triple in fila. Al 25’ Milano conduce sul +16 con il canestro da sotto di M’Baye, che sembra non sentire il peso di vestire una maglia cosi pesante come quella dell’Olimpia. La terza frazione si chiude sul punteggio di 74-64 per Milano. Nell’ultimo periodo la squadra milanese cala un po’ a livello fisico e mentale, i moscoviti ne approfittano per accorciare sul meno uno con i liberi di Thomas a 5’ dal termine della gara. Il finale di partita è da cardiopalma con il Khimki, che prova a completare la rimonta e l’Olimpia invece che cerca di non mollare. A meno di una dalla fine è 88 pari dopo il 2+1 di Honeycutt. Il finale è 89-88 per l’Olimpia alla prima uscita davanti al suo pubblico, che si salva dopo la conclusione sbagliata da Anderson.

 

 

 

Commenta
(Visited 168 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.
также читайте www.nl.ua

подробнее