LTC San Giorgio su Legnano-Baltur Cento

Alle ore 21 di giovedì, la Baltur torna in campo per sfidare la LTC al Pala Bertelli di San Giorgio su Legnano. La gara, che sarà diretta da Antonio Giordano di Gela (CL) e Luca Attard di Priolo Gargallo (SR), verrà trasmessa in diretta streaming su LNP Channel, il canale YouTube di Lega Nazionale Pallacanestro. In caso di vittoria, Cento passerà il turno e troverà Montecatini o Faenza in semifinale. Alla vigilia della partita, Giovanni Benedetto analizza la vittoria in gara uno e anticipa i temi di gara due.

Coach, il primo punto è andato a Cento. Che partita è stata?
«Abbiamo vinto il primo tempo di una partita che non era facile, perché venivamo da due settimane difficili, in cui non siamo mai riusciti ad allenarci al completo. Il peso del pronostico era tutto sulle nostre spalle, ma siamo scesi in campo concentrati e determinati a portare a casa la partita sin dalle prime battute. Purtroppo, l’infortunio di Benfatto ci ha tolto inerzia ma successivamente abbiamo preso vantaggi importanti. Nonostante un paio di fiammate legate principalmente a canestri difficili in transizione di giocatori come Bianchi e Tassinari, li abbiamo sistematicamente ricacciati indietro e tenuti ad almeno un paio di possessi di distanza, gestendo il vantaggio e portando a casa il risultato. Abbiamo concesso qualcosa a Lenti e sbagliato troppi tiri liberi ma con giocatori che venivano da un periodo di inattività e hanno pagato, più degli altri, il caldo e il ritmo. Siamo contenti, ma tutt’altro che appagati. Ci manca ancora una vittoria per il passaggio del turno, giovedì scenderemo in campo con l’obiettivo di ottenerla e fare un ulteriore passo verso l’obiettivo finale.».

A San Giorgio su Legnano, giovedì, si aspetta una LTC diversa, rispetto a quella scesa in campo in gara uno?
«Mi aspetto una LTC diversa ma mi aspetto pure un’altra Baltur, perché ogni partita fa storia a sé, specialmente nei play-off. Giovedì si giocherà il secondo tempo di una partita che ci vede in vantaggio ma che è ancora tutta da giocare. Ci serve un altro successo per passare il turno, scenderemo in campo per ottenerlo ma sappiamo che affronteremo una squadra viva e che, specialmente a domicilio, non ha mai regalato niente a nessuno in precedenza. L’obiettivo è quello di finire quello che abbiamo iniziato a Cento, per fare ciò dobbiamo fare qualcosa in più rispetto a gara uno perché loro cercheranno in tutti i modi di prolungare la serie e tornare al Pala Ahrcos per gara tre. Certamente non avremo a disposizione un giocatore importante quale Benfatto sicuramente è, ma abbiamo avuto già tanti infortuni in precedenza e abbiamo sempre dimostrato di poter giocare senza uno o più giocatori importanti. Oggi abbiamo la necessità di guardare avanti e fare con quello che abbiamo.».

Commenta
(Visited 53 times, 1 visits today)

About The Author

Roberto Castaldo dr Roberto Castaldo ()
Allenatore Nazionale ed ex atleta di basket.
Al suo attivo diversi campionati vinti dal 1998 al 2014 (2012 Record di vittorie consecutive a Maddaloni, Serie C).
Dal 2000 al 2012 membro della commissione allenatori provincia di Napoli.
Dal 2004 al 2008 assistente ai raduni delle nazionali giovanili.
Imprenditore 40enne, Fondatore della 4 M.A.N. Consulting srl (), Società di consulenza specializzata in Performance Management per le PMI.
Laurea in Economia ad indirizzo Matematico-Statistico, MBA in HR.
Trainer, Formatore e Coach internazionale sui temi: Leadership, Team Building, Sales, Coaching, Metodologia Didattica e processi di apprendimento con le Neuroscienze.
Autore di diversi titoli in tema management oggi direttore didattico di Coach Italy - Prima Accademia di Business e Sport Coaching ().
http://medicaments-24.net

В интеренете нашел важный web-сайт , он описывает в статьях про наружное утепление стен https://teplostroy.biz.ua
Наша организация предлагает www.buysteroids.in.ua недорого с доставкой.