LUISS Roma, Paccariè: "La partita con Teramo in memoria di Gianni Delfini"

Sarà una gara particolare per l’ASD LUISS quella che si disputerà sulle sponde del Tevere, dopo la scomparsa di Gianni Delfini, Dirigente della squadra, avvenuta giovedì mattina. Lo stato d’animo dei giocatori, dello Staff Tecnico e Dirigenziale è quello di chi ha perso un amico ed un punto di riferimento, e questo servirà come ulteriore motivazione per dare il 101% anche e soprattutto in suo onore. “Gianni è stato il nostro primo tifoso – dichiara Coach Andrea Paccariècuore e anima della squadra e di tutta l’attività sportiva della LUISS. Sempre vigile sulle norme di comportamento e sull’impegno dei ragazzi che negli anni si sono succeduti, ha fatto dello stile LUISS nello sport la propria missione, e noi proveremo a seguire il suo esempio nel tempo che verrà”.

Gianni è stata una delle persone a noi più vicina in questi anni – esordisce Capitan Faragalli – sempre pronto a risolverci qualsiasi problema, sempre e comunque dalla nostra parte. Era un dirigente tifoso, quindi il primo ad incitarci durante le partite ma anche in prima linea per riportare l’attenzione sul campo quando le cose non andavano bene. Ci dispiace molto per la sua perdita, e ci fa ancora più effetto pensare che due settimane fa era negli spogliatoi con noi per farci l’in bocca al lupo a pochi minuti dall’esordio casalingo con Maddaloni, e ora non c’è più. Tutta la squadra manda un abbraccio alla sua famiglia, siamo certi che Gianni ci sarà sempre vicino e rimarrà il nostro primo tifoso.”

Per quanto riguarda il match di domani: “Teramo è la squadra della mia città che andavo a sostenere quando era in serie A – continua Faragalli – ed ora mi fa sicuramente uno strano effetto affrontarla, ma questo è uno stimolo in più per dare il meglio di me. Ci troveremo di fronte una squadra in forma, che fa di Tessitore il suo punto di forza, ma tutti i 10 hanno un ruolo fondamentale e abbiamo studiato attentamente le loro caratteristiche. Confrontarci con Teramo proprio ora ci permetterà di capire quello che siamo realmente, e per quanto vincere ci consentirebbe sicuramente di restare in vetta, credo che la cosa più importante per la nostra dimensione è che una vittoria ci darebbe la possibilità di vivere un’ulteriore settimana di allenamenti sereni e pieni di entusiasmo, ma con l’asticella dell’attenzione posta ancora più in alto, per testare le nostre capacità di affrontare ogni partita con un atteggiamento sempre migliore”.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa ASD Luiss

Commenta
(Visited 207 times, 1 visits today)

About The Author