Mens Sana Siena-Orsi Derthona 93-78, Harrell regala l'anticipo ai toscani

Mens Sana Siena – Orsi Derthona 93-78 (20-15, 43-31, 67-50)
Siena: Masciarelli 3, Harrell 30, Vildera 5, Ceccarelli, Saccaggi 7, Flamini 3, Bucarelli 2, Pichi 3, Myers 13, Tavernari 27. All.Griccioli

Derthona: Greene IV 21, Cosey 22, Alviti 3, Ricci 10, Sanna 6, Reati 6, Conti 2, Mascherpa, Garri, Cucci 8. All.Cavina
Note: T2: Si 21/33, De 18/32; T3: Si 10/13, De 9/29; Tl: Si 21/27, De 15/17.

Nell’anticipo del tredicesimo turno di andata, predisposto in vista della probabile convocazione di alcuni giocatori della Mens Sana ai prossimi Europei Under18 in programma in Turchia dal 16 al 22 dicembre, arriva il secondo stop consecutivo per il Derthona. I bianconeri cedono il passo ad una Mens Sana più pimpante e più precisa al tiro (eloquente il 10/13 da tre punti), nella sempre splendida cornice del Palaestra.
Meglio Siena in avvio di gara, con un parziale di 12-3 nei primi cinque minuti che indirizza prematuramente l’incontro. Trascinata dai nove punti di Harrell e dalla presenza a rimbalzo di Myers, la Mens Sana scava subito un break che il Derthona non riuscirà a chiudere, nonostante una buona reazione nella seconda parte del primo periodo. L’ingresso in campo di Cucci scuote la Orsi che, sui canestri di Cosey e Greene IV si riporta sul 20-15 del 10’. Il secondo quarto porta in dote la seconda ondata biancoverde, e questa volta la forbice tra le due squadre si allarga fino a superare la doppia cifra di vantaggio. Sono ancora Harrell, con dieci punti, e l’ex Tavernari (7), a punire la difesa bianconera, per il 33-23 del 15’ ed il 43-31 dell’intervallo. L’italo-brasiliano visto al Derthona due stagioni orsono prosegue la propria striscia dalla distanza anche nel terzo quarto, con tre canestri da tre punti (chiuderà con 5/6) che portano la Mens Sana definitivamente in fuga, sul 55-39 del 25’ e poi sul 67-50 della terza sirena.
Il Derthona prova a scuotersi più volte nel quarto periodo, allungando la difesa a tutto campo  per trovare canestri rapidi, soprattutto con i suoi americani, ma ogni tentativo risulta vano di fronte ad una Mens Sana decisamente precisa al tiro.
Il Derthona tornerà in campo già giovedì pomeriggio, per preparare la partita valida per il decimo turno di andata in programma domenica pomeriggio alle ore 18.00 sul campo della Givova Scafati.

Così coach Demis Cavina: “Quando si giocano più partite ravvicinate, ciò che spesso fa la differenza è l’energia mentale che viene messa sul campo dalle squadre. Da questo punto di vista oggi ha vinto Siena, e lo ha fatto con merito. Inoltre, la Mens Sana ha vinto a livello statistico, punendo sistematicamente ciò che avevamo preparato dal punto di vista difensivo contro le qualità e qualche punto debole dei nostri avversari, che venivano da un 27% da 3 punti, e oggi hanno realizzato 10 triple su 13 tentativi. Nelle ultime due partite abbiamo faticato ad esprimere grande energia, soprattutto nei primi quarti, e nonostante i nove giocatori ruotati. Siena, e probabilmente anche noi fino a questa partita, è la dimostrazione che a fare i risultati non sono i ranking estivi, ma ciò che viene prodotto sul campo. Finora abbiamo giocato un basket di grande energia, che questa sera invece è mancata.”

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Derthona Basket

Commenta
(Visited 40 times, 1 visits today)

About The Author

посмотреть

nl.ua/ru/poly/kovrovye_pokrytiya/kovry