Mola decimata, Molfetta vince lo spareggio per la C Gold

Termina con una sconfitta la stagione travagliata della MNB2012. Lo spareggio per l’accesso (o la permanenza) in C Gold lo vince Molfetta, ma è una vittoria abbastanza annunciata considerate le diverse defezioni in casa molese.

Alla gara cruciale della stagione infatti coach Castellitto si presenta dopo un mese di stop senza i due stranieri, andati via durante le vacanze pasquali e inspiegabilmente non più rientrati, senza Stimolo e Tanzi, per problemi fisici, così alla contesa si giunge con Galantino, Preite, Tartaglia, Cordici e Susca. Molfetta dal canto suo, dopo la resa sul filo di lana con Manfredonia, arriva carica e pronta fisicamente a questo spareggio promozione, con tutti i suoi effettivi. Impattano la gara Didonna, Serino, Grimaldi, Bernath e capitan Maggi. Bene Serino per Molfetta ma e’ il play molese Galantino il protagonista di questo avvio di gara con 9 punti che mantengono la Geopharma davanti dopo 5′. Feruglio da tre regala vantaggio alla Pavimaro (16-14), Cordici e De Giosa per il contro sorpasso con cui si chiude il primo quarto (18-16). Secondo quarto che comincia con la perfetta parità scolpita dalle lunette di Feruglio. Tripla di Spontella, Preite in slalom imitato da Grimaldi (25-23). Bonus falli esauriti dalla MNB con 5 da giocare, Susca penetra e appoggia a canestro, Grimaldi a molla da 3 restituisce il vantaggio minimo ai biancorossi (27-28). Molfetta allunga con due contropiedi con Mola in debito d’ossigeno per Mola, Tartaglia riavvicina i bianco blu (30-33). Al riposo lungo Molfetta ci arriva rimpinguando il bottino dalla lunetta regalata da un arbitraggio davvero inadeguato e con una tripla a fil di sirena di Maggi che sigilla il 41-30 per la Pavimaro. Maggi riprende da dove aveva concluso e infila una nuova bomba, Mola perde la calma così la Pavimaro può allungare ancora indisturbata con la schiacciata di Bernath. Galantino il più prolifico dei suoi (17) prova a ricucire lo strappo, Serino però dall’altra parte fa la voce grossa nel pitturato e si va sul 36-54. Cordici impatta l’ultima frazione con un canestro da sotto, Feruglio fa lo stesso, poi antisportivo allo stesso Cordici, Molfetta trova la lunetta sistematica agevolata da fischi a senso unico, e sempre con Feruglio raggiunge i 20 punti di vantaggio 62-42 al 32′. Buon parziale Mola con la tripla di Preite che galvanizza i ragazzi di coach Castellitto quando mancano 6 minuti alla fine della gara. Mola ci crede con Tartaglia in penetrazione e si riporta a meno 6 con una bomba di Preite da casa sua (58-64). La partita si è riaperta, Carolillo chiama time out Mola avrebbe l’occasione di trovare il canestro del -4 ma sulla ripartenza successiva Molfetta con Maggi trova due punti pesantissimi che in sostanza chiudono la sfida. Termina 70-58, Molfetta festeggia la promozione in C Gold, Mola si lecca le ferite per una stagione sfortunata e tormentata.

Mola New Basket:

Galantino 17, Preite 10, Tartaglia 14, Susca 2, Cordici 8, Spontella 3, De Giosa 2, Caradonna 2, Salerno. N.e.: Ardito. Allenatore: Gabriele Castellitto.

Pallacanestro Molfetta:

Maggi 13, Grimaldi 9, Didonna 5, Serino 18, Bernath 8, Feruglio 12, Azzollini 5, Cuccarese. N.e.: Binetti, Mongelli Allenatore: Sergio Carolillo.

Arbitri: Francesco Calisi di Monopoli, Giuseppe Russo di Taranto.

Parziali: 18-16; 30-41; 40-56.

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.
Per Info