Multa esagerata, Alcamo attacca FIP e arbitri

La partita di domenica scorsa tra Libertas Alcamo e Basket Giarre, disputatasi al PalaTreSanti di Alcamo e valevole per la Serie C Silver Sicilia, ha avuto uno strascico, particolarmente sgradito alla società alcamese. Questa, infatti, è stata punita con un’ammenda di 120 euro per minacce collettive e frequenti. Una decisione che ha provocato la reazione del presidente Tanino Paglino, il quale contesta in un duro comunicato il quid dell’ammenda, più che il quantum.

 

Le società, in un periodo economico come questo, non sono e non possono essere delle mucche da mungere. I campionati federali hanno costi molto elevati e non possiamo sopportare ulteriori spese, soprattutto legate a sanzioni comminate a cuor leggero.

In mezzo a oltre mille spettatori, può capitare che ci sia qualcuno che utilizzi un linguaggio non proprio corretto nei confronti degli arbitri. Si è comunque trattato soltanto di qualche ragazzino che si è fatto prendere dall’entusiasmo. Ma da qui a scrivere sul referto chissà che cosa e a far scattare la multa, ce ne passa parecchio.

Non è nostro costume ricusare questo o quel fischietto e mai lo faremo. Tutti gli arbitri saranno sempre bene accetti a casa nostra però sfido chiunque a trovare un pubblico che non vada in escandescenzadopo una lunga serie di fischi iniziali che in pratica mettono fuori partita, per falli opinabili, il leader e il giocatore più temuto della squadra di casa. Gli alcamesi hanno sopportato sportivamente, come è giusto che sia, ma non ammetto che si calchi la mano nel redigere i referti a fine gara e che si spremano, immotivatamente ed erroneamente, le casse già asfittiche delle società.

La classe arbitrale e gli organi federali dovrebbero applaudire e incentivare piazze come la nostra in cui il basket sta rinascendo e sta tornando a coinvolgere spettatori, famiglie e aziende. Invece veniamo multati e additati come pubblico scorretto. Sia chiaro a tutti che il PalaTreSanti è uno dei paradisi della pallacanestro siciliana e tale resterà“.

Commenta
(Visited 90 times, 1 visits today)

About The Author