Navarro chiude con la medaglia al collo, è bronzo per la Spagna

 

Parte subito forte la Spagna la quale, guidata da un Pau Gasol mai così attivo e coinvolto nei primi minuti di match, raggiunge il +8 a metà primo quarto. Nonostante cali l’intensità degli iberici, la Russia non riesce ad entrare in partita. E’ i solito Shved a cercare di tenere aggrappati i suoi portandoli fino al 21-13 della prima sirena.

Nel secondo quarto la Russia sembra essere finalmente riuscita a superare le difficoltà offensive ma è solo un fuoco di paglia poichè Pau Gasol dà vita, e chiude, un break clamoroso di 11-0. Gli uomini di Bazarevich sono in grossa difficoltà e neanche l’ex TWolves riesce a mettere una pezza alla situazione e così il tabellone, all’intervallo lungo, recita 45-28 Spagna.

La musica nel secondo tempo però cambia per la Russia. Riescono a trovare infatti punti da tutti, non solo da Shved, con Vorontsevich e Mozgov che spingono i loro sul 54-40.

A 4′ dal termine Juan Carlos Navarro, alla sua ultima apparizione in maglia spagnola, trova il suo primo e unico canestro della sfida. Questa volta sono gli est europei a piazzare un break importante e, con il 7-0 firmato Kurbanov e Khostov, i russi arrivano sotto alla doppia cifra di svantaggio. L’attacco spagnolo è sempre più impacciato ed è di nuovo Khostov ad andare a egno per il -11 al 30′.

L’inerzia ormai è tutta dalla parte della Russia, dove ormai segnano tutti, e Baburin dai 6.75 riporta i suoi sul -8.

Gli uomini di Scariolo non ci stanno ed ecco che arriva il contro parziale: 6-0 firmato ancora, per l’ennesima volta, da Pau Gasol e i campioni in carica provano a riscappare.

Grazie ai canestri di Fridzon, però, a 2′ dalla fine è ancora tutto in bilico con gli spagnoli che hanno appena un possesso e mezzo di vantaggio sui russi.

Mozgov e compagni però avvertono la stanchezza dovuta agli sforzi proferiti per rientrare in partita e così, pur tra non poche difficoltà, la Spagna riesca a portare a casa l’ennesima medaglia sul 93-85.

 

Tabellino

Spagna: Gasol P. 26, Rodriguez 16, Navarro 2, Rubio 4, Gasol M. 25, Hernangomez W., Sastre 1, Vives, Oriola 5, San Emeterio 8, Hernangomez J. 6, Abrines

Russia: Shved 18, Baburin 3, Fridzon 6, Ivlev 3, Antonov 2, Zubkov 8, Khostov 8, Mozgov 14, Vorontsevich 10, Kulagin D. 10, Kulagin M., Kurbanov 4

Commenta
(Visited 48 times, 1 visits today)

About The Author

Mirko Pellecchia Nato e cresciuto ad Avellino. Studente, amo la pallacanestro in ogni sua forma essendo essa metafora della vita.
источник gss.com.ua

www.gss.com.ua/tovary/tv-audio-video/televizory/televizory-samsung