Novipiù Casale-Viola Reggio Calabria 66-55, Emegano trascina Casale al primo successo

Arriva la prima vittoria stagionale per la Novipiù Casale che al PalaFerraris regola una Viola Reggio Calabria mai doma. I rossoblu conducono bene i primi due quarti, nel terzo periodo un calo di Martinoni e compagni ridà terreno a Reggio Calabria, ma al termine è Emegano (20 punti per lui) a regalare la festa a compagni e tifosi. 

Fabi apre la gara, ma la schiacciata di Tolbert ristabilisce la situazione: Legion e Radic provano subito ad alzare il ritmo, ma la tripla di Martinoni sancisce il 7-7 dopo 3’. Ancora Legion per la Viola, ma la coppia americana rossoblu fa valere fin da subito tecnica e muscoli: 12-9 a metà quarto. Ancora Emegano per Casale, ma per gli ospiti è Fallucca a rispondere presente: anche Tomassini va a referto, e il quarto si chiude 21-18.

Le triple di Blizzard e Tomassini inaugurano il secondo quarto, obbligando coach Paternoster al timeout, gli ospiti continuano però a sbattere contro la difesa casalese (27-18, dopo 4’). La Novipiù continua a stringersi in difesa e i primi punti dei reggini arrivano dalla lunetta per opera di Caroti: ma Denegri e Bellan sono cinici dalla media e lunga distanza (32-19). La Viola non è in partita e Tolbert vola letteralmente a canestro, ma Legion chiude sul 34-24. 

Terzo quarto che si apre con il tiro libero di Emegano e il canestro di Legion: la Viola prova a fare pressione con Radic, ma la tripla di Martinoni segna il 38-30 dopo 3’. Ancora Radic per i reggini, mentre la Novipiù litiga con il canestro; è Martinoni a sbloccare la situazione (41-36), ma gli ospiti continuano a premere sull’acceleratore attuando il primo sorpasso (41-42) a 3’ dalla fine. Caroti e Legion continuano a far muovere la retina, ma Severini e Tomassini rispondono prontamente e il quarto finisce 47-47.

Ultimo quarto che inizia con il canestro di Tomassini, ma dopo 3’ il punteggio è 49-47: la Novipiù fa fatica a ritornare alla giusta continuità al tiro e Marulli ne approfitta: Emegano torna a infiammare la retina rossoblu imitato da Blizzard (53-48). Tolbert si fa valere sotto canestro, ma Legion è chirurgico dalla lunetta; ancora Tolbert ed Emegano per i rossoblu, ma Fabi piazza la tripla del -3 (58-55). La tripla di Emegano fa esplodere il PalaFerraris e porta la Novipiù alla vittoria per 66-55!

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – VIOLA REGGIO CALABRIA: 66-55 (21-18; 34-24; 47-47)

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Tolbert 10, Denegri 2, Tomassini 11, Natali, Blizzard 7, Di Bella, Martinoni 11, Emegano 20, Severini 2, Ruiu, Valentini ne, Bellan 3. All. Ramondino

VIOLA REGGIO CALABRIA: Radic 17, Taflaj, Lupusor 2, Legion 17, Caroti 6, Fabi 7, Guariglia, Guaccio, Marulli 1, Micevic, Fallucca 5. All. Paternoster

LE DICHIARAZIONI – Coach Ramondino:Oggi l’unica cosa da sottolineare è il carattere e lo spirito di squadra messo in campo dai giocatori, a cui vanno tutti i miei complimenti e ringraziamenti per la situazione in cui siamo. Nel terzo quarto, abbiamo perso un po’ il filo del discorso dal punto di vista tecnico e ti assalgono i pensieri: è stato molto veloce l’andare in svantaggio, ma è stato anche repentino il nostro rientro in partita. Dovevamo trovare il modo di far funzionare le cose: gli alti e bassi ovviamente non li cancelliamo ma questa era una partita davvero importante per tutti. Ho un senso di gioia per la prestazione che oggi si è concretizzata nel risultato. Ma tutto il resto va resettato perchè non è finito il campionato: domani giorno di riposo, ma da martedì si riparte forti perchè bisogna andare a vincere in trasferta. La vittoria di oggi è lo specchio del fatto che abbiamo imposto una gara diversa rispetto a quella che avevano fatto nelle altre 5 partite. Abbiamo fatto un grande lavoro su Radic anticipandolo sia con Tolbert che con Severini, abbiamo tolto tante piccole certezze e questo si è concretizzato nel risultato”. 

Obi Emegano: Sono felicissimo della vittoria, abbiamo lavorato molto in settimana e questo è il risultato di quello che abbiamo fatto durante gli allenamenti. Il basket è un gioco d’istinto, una volta che si va in campo si fa quello che ci si sente, gli ultimi due tiri me li sentivo e ho tirato. La cosa da migliorare sono le scelte perchè è molto più difficile rispetto a prima e c’è una differenza di pochissimi secondi sul fare una scelta giusta o sbagliata. Ho sempre sentito il supporto dei fan, anche quando siamo andati in svantaggio, ho continuato a sentire il calore del pubblico e quindi sono davvero felice”.

Coach Paternoster:Vittoria meritata di Casale, hanno fatto una grande partita, provando a rompere il nostro ritmo e le nostre certezze. Noi abbiamo regalato secondo me due quarti e siamo rientrati nel terzo con un piglio diverso, andando anche a +6, ma poi si è spenta nuovamente la luce sbagliando cose semplici e nel finale i due tiri importanti di Emegano hanno spezzato la gara. Abbiamo pagato una giornata non felice al tiro, siamo riusciti in parte a mettere in difficoltà Casale cambiando le nostre scelte difensive. E’ una sconfitta che ci può stare: continueremo a dare spazio ai giovani, lavorando tanto e continuando a crescere”. 

Comunicato a cura di Ufficio Stampa AS Junior

Commenta
(Visited 57 times, 1 visits today)

About The Author

website promotions

подробнее maxformer.com