NTS Rimini-Olimpia Matera 89-86, i Crabs tornano alla vittoria

NTS INFORMATICA RIMINI   89

OLIMPIA BAWER MATERA    86

RIMINI: Meluzzi 22 (5/7, 4/8), Pesaresi 22 (3/7, 5/8), Busetto 3 (0/1, 1/3), Battistini 16 (7/11, 1/2), Aglio 6 (3/4, 0/1), Foiera 14 (7/8, 0/1), Signorini 6 (2/5, 0/1), Tiberti, Toniato, Altavilla. All.: Maghelli

MATERA: Grande 27 (4/4, 5/8), Zampolli 17 (6/10, 0/1), Cantagalli 20 (4/6, 4/9), Lestini 12 (3/7, 2/6), Crotta 2 (1/3), Laudoni 8 (4/9, 0/2), Ravazzani (0/1), Montemurro ne, Stano ne, De Palo ne. All.: Miriello

ARBITRI: Bergami e Grappasonno

PARZIALI: 19-23, 47-50, 70-67

NOTE: tiri da due Rimini 27/43, Matera 22/40. Tiri da tre Rimini 10/23, Matera 11/26. Tiri liberi Rimini 5/11, Matera 9/16. Rimbalzi Rimini 32 (tre con 6), Matera 32 (Grande 8). Assist Rimini 19 (Pesaresi 9), Matera 6 (Grande 3)

RIMINI – Torna a gustare il sapore della vittoria la NTS Informatica che, dopo tre stop di fila, batte Matera per 89-86: dopo una partita punto a punto, giocata a viso aperto dalle due formazioni, sono gli uomini di Maghelli a sorridere dopo l’ennesimo finale punto a punto di questo avvio di campionato. Grazie alle grandissime prestazioni di Meluzzi e Pesaresi, capaci di mettere a referto quasi la metà dei punti riminesi, 44 per la precisione, oltre al grande contributo di Foiera e di Battistini, i Crabs riescono a spuntarla contro una squadra ambiziosa come quella lucana. Con questi due punti, Rimini muove la classifica e sale a quota otto, e potrà affrontare con più fiducia e tranquillità l’importante trasferta di Monteroni.

Matera parte subito forte e va avanti 0-11: Rimini però non si lascia andare e grazie al veterano Foiera rimane in partita, impattando a quota 17, con il primo periodo che si chiude però sul 19-23.

Anche nel secondo quarto sono gli ospiti ad avere in mano il pallino del gioco, scappano nuovamente sul 31-42 ma la NTS rimane attaccata alla gara e con la tripla di capitan Pesaresi si va negli spogliatoi sul 47-50.

Dopo la pausa, è il capitano biancorosso a regalare il primo vantaggio ai suoi sul 54-52: in campo è un susseguirsi di sorpassi e controsorpassi, con il pubblico riminese a spingere i granchi, che riescono ad entrare negli ultimi 10’ avanti di un solo possesso sul 70-67.

Rimini adesso ha l’inerzia dalla sua parte, prova a dare una spallata alla partita e con la tripla di Meluzzi è 78-69: Matera però riesce a ricucire, complici alcune fischiate discutibili, e per i Crabs è tutto da rifare dopo il pareggio a quota 78. I granchi però non vogliono lasciare più nulla per strada, giocano con cattiveria, Meluzzi da tre regala un nuovo vantaggio ai suoi e poi da due fa 85-80: Matera pareggia nuovamente, poi la schiacciata di Battistini fa 88-85. Un libero di Zampolli porta pericolosamente vicino gli ospiti, Signorini potrebbe chiuderla dalla lunetta ma fa 1/2, sul rimbalzo Rimini controlla il possesso però un Meluzzi stremato sbaglia i liberi: la preghiera di Cantagalli però non viene accolta e così può partire la festa biancorossa.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Basket Rimini Crabs

Commenta
(Visited 40 times, 1 visits today)

About The Author

читайте здесь

читать далее