Oleggio Magic Basket-Gessi Valsesia Basket 66-77, il derby se lo aggiudicano gli ospiti

OLEGGIO MAGIC BASKET: 66

G.S. GESSI VALSESIA BASKET : 77  

Parziali: 11-20;  29-39;  50-54.

OLEGGIO MAGIC BASKET : Dri 10, Hidalgo 19, Testa 3, Florio, Calzavara, Colombo 12, Gallazzi 15, Petrosino 7, Lo Biondo ne, Massara ne.

Coach: Franco Passera  – Ass.all.: Paolo Remonti  –  Fisioterapista: Primo Saporiti

VALSESIA BASKET: Savoldelli 9, Gay 2, Cozzoli 13, Mercante 6, Gatti 17, Molteni 3, Lenti 13, Caversazio 9,  Visentin 5, Bertotti ne .

Coach: Marco Albanesi   Ass.All.:  Claudio Carofiglio  –  Ass.all.: Francesco Gagliardini

Prep.atl.: Luca Perona     Fisioterapista: Giuseppe Cerutti

ARBITRI: Sigg: Bergami Matteo di San Pietro in Casale (Bo) e Bonotto Fabio di Ravenna.

 

Magia di un derby tutto cuore quello giocato dagli Eagles ieri sera al PalaAmico di Castelletto Ticino contro Oleggio Magic Basket. Un match vinto con carattere dai ragazzi di coach Marco Albanesi, che commenta così la partita: ” Vittoria importante per la classifica e il morale. Primi venti minuti sicuramente positivi, mentre nel terzo quarto abbiamo accusato una pausa che ha rimesso tutto in gioco. Ma sul filo abbiamo retto e questa è una cosa importante. Abbiamo avuto tantissime opportunità per uccidere la partita ma ancora abbiamo sbagliato tanti tiri aperti e ben costruiti con i nostri migliori tiratori. Dobbiamo ancora migliorare molto, soprattutto in difesa, dove commettiamo errori puerili, anche con i giocatori più esperti, e concediamo facili 1c1 fino al ferro. Possiamo e dobbiamo migliorare ancora molto, ma l’ aspetto positivo è che riusciamo a vincere partite e mettere fieno in cascina con tanti giocatori che ancora sono al 50% delle loro potenzialità. Dedichiamo la vittoria ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto per tutti i 40 minuti.”

Tifosi valsesiani che sono giunti in gran numero al PalaAmico a sostegno dei propri beniamini, con gli energici Dunkers che, con tamburi, bandiere, sciarpe e a gran voce, non hanno mai smesso di incitare gli Eagles contribuendo non poco a dare la carica positiva necessaria per vincere questo importante derby: sesto uomo in campo, come sempre, siete immensi e indispensabili… grazie!

 

In starting five per Oleggio Dri, Hidalgo, Testa, Gallazzi e Petrosino, mentre coach Albanesi manda sul parquet Savoldelli, Cozzoli, Mercante, Lenti e Caversazio. Avvio di partita targato Gessi con i punti di Lenti, Caversazio e Cozzoli, ai quali replicano Hidalgo, Dri, Gallazzi e Colombo che segna il primo pareggio (10-10). Non ci sta Visentin che, con decisione, segna da sotto; Hidalgo si fa un giro in lunetta e fa 1/2  (11-12), ma poi Edo Caversazio assesta due bordate da tre consecutive e il giovane Gay chiude il finale del primo tempino a favore dei nero-arancio : 11-20.

Nel secondo periodo, i valsesiani non mollano e giocano con grande energia, costringendo gli Squali ad inseguire: Visentin attacca il ferro e segna, rispondono Dri con una tripla e Colombo dalla lunetta (1/2), replica capitan Gatti con un canestro e Molteni spara una fucilata da tre dall’angolo (15-27). I biancorossi tentano di arginare l’atletismo dei valsesiani con Hidalgo e Gallazzi, ma è ancora il capitano degli Eagles che prima va a canestro con tiro aggiuntivo e poi sgancia una bomba dall’arco facendo volare le aquile a +14 (19-33). Oleggio non molla e va a segno ancora con Hidalgo, Gallazzi e Dri, ma sull’altro fronte ci pensano Mercante e Cozzoli a mantenere le distanze di sicurezza : il secondo periodo si chiude con ancora Gessi avanti 29-39.

 

Al rientro dalla pausa lunga, è Lenti che segna attaccando il ferro, ma subito risponde Petrosino con un gioco da tre (32-41). In transizione, Savoldelli segna la sua prima bomba, Lenti si danna sotto canestro e segna, Dri dalla lunetta è preciso( 2/2), Petrosino accorcia il gap, Cozzoli con determinazione scaglia un dardo da tre, ma poi si sprigiona tutta l’energia di Shaquille Hidalgo, che in un amen piazza un parziale di 6-0 tutti in contropiede e Gallazzi segna una tripla : 47-49. Dopo la fulminea rimonta degli avversari, che lascia i valsesiani alquanto disorientati, da rimarcare uno spettacolare tap-in in corsa di Mercante che, al volo, arpiona la palla e la schiaccia con grinta e decisione a canestro; capitan Gatti va ancora a segno e Visentin in lunetta  fa 1/2 ( 47-54) ma, allo scadere, Testa trova la tripla del 50-54  e così si chiude il terzo periodo.

Nell’ultimo periodo, le due squadre capiscono che, per vincere la partita, si dovrà giocare il tutto per tutto con attenzione e lucidità: aprono le danze Caversazio e Gatti per i valsesiani (50-58) ma il ticinese Gallazzi segna ancora da tre e Colombo trova canestro e tiro aggiuntivo (56-58). Sugli spalti le tifoserie seguono con il fiato sospeso: segnano in sequenza Petrosino, Mercante, Hidalgo, Lenti e Colombo e il tabellone luminoso segnala la perfetta parità: 62-62. Ora è davvero lotta dura senza paura: e di certo paura non ne ha Savoldelli, che scaraventa due spettacolari bombe consecutive che infiammano i tifosi valsesiani (62-68)! Gallazzi va in lunetta e segna 2/2, Gatti subisce fallo da Testa (fuori per 5 falli) e in lunetta è ice man: 2/2 (64-70). In campo inizia a serpeggiare un po’ di nervosismo e gli Squali perdono un po’ di lucidità: Colombo va a segno ma, sullo sviluppo della transizione valsesiana, a Petrosino viene fischiato un antisportivo e se ne va negli spogliatoi, con giro in lunetta per Cozzoli che è chirurgico: 2/2. Dri perde le staffe, a lui vengono fischiati due tecnici e segue Petrosino negli spogliatoi : in lunetta la mano di Lenti non trema 3/3 66-75! Ancora il tempo di un giro in lunetta ancora per Cozzoli che è preciso (2/2) e la sirena decreta la fine del match vinto con grande tenacia e tanto cuore dai ragazzi di coach Albanesi con il punteggio finale di  66-77.

Fonte: Ufficio stampa Gessi Valsesia Basket

Commenta
(Visited 63 times, 1 visits today)

About The Author