Olympiacos - Anadolu Efes Pilsen 71-73: I tuchi pareggiano sull' 1-1 con il canestro di Kirk

Olympiacos – Efes Pilsen 71-73

IL PRIMO TEMPO – L’Efes approccia gara 2 con un’altra faccia e il 6-0 di parziale con la schiacciata di Brown lo sottolinea, ma Spanoulis non ci sta e riduce sul meno tre con la conclusione dalla lunga distanza. L’Olympiacos alza il ritmo difensivo e completa la rimonta con la “bomba” di Papapetrou che vale l’8-8. Al 5′ sono avanti i turchi sul +2 dopo il canestro di Granger. I Greci trovano il primo vantaggio della gara con Printezis,  che manda a bersaglio il tiro da tre, a cui replica con la stessa moneta Osman per il nuovo sorpasso. I biancorossi però sull’asse tutta greca Spanoulis-Printezis mettono nuovamente la testa avanti sul +1. I primi 10′ si chiuduno sul 23-22 per la squadra ospite. Nel secondo periodo grazie a Papanikolaou i padroni di casa impattano sul 25-25 per poi con firmare un 5-0 con l’ex Siena Green, che costringe coach Perasovic al timeout. I suoi ragazzi rispondono positivamente con la tripla di Paul, e con Thomas  per il 32-30, ma Spanoulis con la sua leadership punisce l’Efes con  due conclusioni dai 6,75 per il 36-33, che fa esplodere tutto il Pireo. Il buon momento dell’Olympiacos continua, che ne approfitta per provare la mini fuga sul +6 con i liberi di Papanikolaou. Il primo tempo si conclude sul 44-37 per i greci con la tripla di un super Spanoulis.

IL SECONDO TEMPO – La terza frazione si apre nello stesso modo di com’era iniziata la prima con il canestro di Balbay, che appoggia due punti facili e poi consegna un assist all’ex di giornata Dunston, che accorcia sul meno tre. Dopo 5′ di astinenza è  il numero 7 dei biancorossi a smuovere il punteggio con il 2/2 a cronometro fermo. La partita non decolla l’Olympiacos riesce a rimanere avanti, non riuscendo però a dare la stoccata decisiva e la squadra di Istanbul ne approfitta con la “bomba” di Honeycutt per ridurre ad un possesso di distanza. L’equilibrio rimane il protagonista della gara e al 30′ il punteggio dice 54-51 per gli uomini di Sfairopoulos. Ad inizio quarto periodo Honeycutt firma il 56-54 con una sfuriata, che costringe il coach greco a fermare il break di 5- 0. La squadra di Atene riesce a non perdere la concentrazione e con la conclusione di Green dal’arco firma il nuovo sorpasso e scappa poi sul +7. Heurtel e Granger però decidono di prendersi la squadra sulle spalle e con due bombe riaprono la gara sul meno uno. A 3′ dalla fine Brown vola a schiacciare e sigla il nuovo vantaggio per i turchi. Negli ultimi minuti l’adrenalina sale e le due squadre si alternano il vantaggio, rispondendosi colpo su colpo. Il finale è 73-71 per l’Efes con il canestro decisivo di Kirk che permette di impattare nella serie sull’ 1-1.

Parziali : (22-23,44-37,54-51)

Tabellino : Olympiacos : Green 10, Birch 3, Young 4, Toliopoulos ne, Papapetrou 3, Spanoulis 20, Waters 0, Agravanis 2, Milutinov 2, Printezis 20, Papanikolaou 7, Mantzaris 0

Anadolu Efes Pilsen : Thomas 2, Honeycutt 15, Balbay 4, Brown 6, Osman 3, Geyik ne, Granger 9, Heurtel 5, Mutaf ne, Paul 7, Dunston 16, Kirk 6

 

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.
источник