Poderosa Montegranaro, ecco i dettagli dell'accordo per il PalaSavelli

Svelati stamattina in conferenza stampa i dettagli della convenzione biennale per l’utilizzo del PalaSavelli. Il palasport sangiorgese, in questi giorni oggetto di lavori di restyling a carico della Poderosa Pallacanestro Montegranaro (40 mila euro, 10 dei quali saranno rimborsati dal nuovo gestore spalmati su quattro anni), è stato al centro dell’incontro con la stampa in municipio a Porto San Giorgio cui hanno partecipato il sindaco Nicola Loira, l’assessore allo sport Valerio Vesprini e l’amministratore delegato della Poderosa Ronny Bigioni.

Fin dal nostro primo anno di amministrazione, abbiamo sempre avuto la consapevolezza che il nostro palasport avesse un senso non solo sul fronte economico ma anche sportivo solo nella misura ospitasse manifestazione sportive di carattere assoluto – ha affermato Loira – oggi celebriamo con soddisfazione un connubio con una delle più importanti realtà del territorio. Grazie al lavoro dell’assessore Vesprini e alla famiglia Bigioni Porto San Giorgio torna ad essere una piazza importante per il basket nazionale. Ero ragazzino, giocavo a minibasket e ricordo scontri epici con Roseto alla palestra Baldassarri, torna quindi anche una rivalità storica. Ma ci saranno anche piazze storiche come Bologna, Treviso, Forlì e molte altre. Nei contatti che ci sono stati abbiamo visto un progetto molto serio e coi piedi piantati per terra. Per questo siamo contenti di essere qui. L’augurio è che il territorio fermano possa riconoscere nella Poderosa una realtà da abbracciare e sentire propria. Anche sulle sopramaglie campeggerà il logo della città di Porto San Giorgio e ciò ci inorgoglisce ancora di più. Al netto di ogni campanilismo e di retropensieri che sanno di muffa, il dovere dell’amministrazione comunale è quello di promuovere le proprie ricchezze e risorse mettendole a disposizione del territorio tutto. La città avrà di che rallegrarsi della presenza della Poderosa”.

Siamo stati accolti come fossimo a casa da sempre – ha aggiunto Bigioni – siamo la prima squadra di basket delle Marche del Sud. A Porto San Giorgio c’è fame di basket e speriamo continua ad esserci. Non abbiamo voluto scavalcare nessuno e trattare direttamente con il Comune perché avevamo bisogno di trovare una casa non solo per un anno, ma per più tempo possibile. La nostra sfida sarà quella di mantenere la categoria in un campionato difficile ed affascinante. Stiamo facendo un grosso lavoro oltre che sulla prima squadra anche per aggregare le società a livello giovanile. Abbiamo 650 bambini dal minibasket in su, con squadre di Eccellenza che gireranno l’Italia. Stiamo lavorando per ampliare la nostra rete su tutto il territorio fermano e maceratese, facendo il possibile per arrivare all’8 ottobre, la prima partita in casa, al meglio. Sarà un esame per noi, un’emozione indescrivibile. Stiamo lavorando per farla essere indimenticabile ed è andata bene che il calendario ci proponga la sfida con Roseto, visto che è una delle squadre più seguite del campionato. Faremo un torneo con i settori giovanili con loro prima della partita per rinsaldare il legame tra le due società, spero che avremo il palazzetto pieno quel giorno. Vogliamo che l’accoglienza sia perfetta, stiamo lavorando molto sull’area hospitality, dove faremo degustare agli abbonati dei prodotti tipici della zona. Di tempo non ce n’è molto, siamo entrati al PalaSavelli il 4 settembre. Abbiamo levigato il parquet e verranno rifatte le righe a breve, si è imbiancato tutto, e fatto un nuovo pavimento in area hospitality. La speranza è quella di avere un’ottima sinergia con attuali e futuri gestori del palas, credo tutti abbiano da guadagnarci. A scanso di equivoci: ovviamente a centrocampo ci sarà il logo del Comune di Porto San Giorgio. Ai sangiorgesi dico: siate la nostra forza. Saremo la squadra di tutto il territorio, avremo anche lo stemma della città sulla maglia”.

Ci siamo iniziati a sentire praticamente il giorno dopo l’elezione del sindaco e la trattativa si è chiusa in breve – ha ricordato Vesprini, entrando nei dettagli della convenzione – la Poderosa sta impostando il discorso della partita come evento: in tal senso va la scelta dell’area hospitality e di altre iniziative in corso d’opera. La convenzione è stata firmata venerdì scorso e prevede un utilizzo di 11 ore settimanali più le partite, uso esclusivo dell’area hospitality e della cosiddetta palestrina per eventuale utilizzo per baby parking o intrattenimento per famiglie e dell’uso di un’area bar nei solo giorni delle partite. Inoltre abbiamo concesso 25 spazi pubblicitari più quelli sul campo da gioco in cambio di un pagamento annuo di 40 mila euro complessivo. Dei 40 mila euro di lavori, invece, 10 mila li rimborserà il futuro gestore dell’impianto, spalmando la cifra su quattro anni”.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Poderosa Basket

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

читайте здесь www.nl.ua

nl.ua/ru/instrumenty/eilektroinstrument/diskovye_pily