Proger Chieti-Andrea Costa Imola 87-93, le Furie cedono nel finale agli ospiti

Proger Chieti – Andrea Costa Imola (25-19, 48-41, 65-61 ) 87-93

Alla contesa, Chieti scende in campo con Venucci, Golden, Davis, Sergio e Mortellaro; risponde Imola con Cohn, Norfleet, Ranuzzi, Prato e Maggioli. Il primo quarto è equilibrato, con la Proger che gioca prevalentemente sull’intesa Davis-Mortellaro, mentre Imola si affida alle penetrazioni dell’ex Siena Ranuzzi, abile nello sfruttare gli spazi ben aperti dai suoi compagni di squadra. L’equilibrio viene spezzato quando Imola perde la confidenza con il canestro e la Proger ne approfitta grazie sia ad uno strepitoso Marco Allegretti, bravo sia dall’arco che in fase difensiva, che a Trae Golden, i quali piazzano un parziale di 8-0 (25-16). Imola accorcia le distanze grazie ad una tripla di Preti allo scadere dei dieci minuti, inchiodando il risultato sul 25-19.

Nel secondo quarto, Imola prende coraggio e, trascinata dal tandem Hassan-Borra, sfodera un parziale di 10-4, pareggiando i conti: 29-29. Coach Galli chiama timeout per riordinare le idee e, grazie ad una maggiore solidità difensiva, Chieti torna a martellare come nel primo periodo e riportandosi avanti nel punteggio: 37-31. Le Furie sfruttano la vena realizzativa del centro Mortellaro, ben assisto dai suoi compagni di squadra, e la grinta difensiva di Matteo Piccoli, abile a rubar palla agli avversari e a creare situazioni di contropiede. Con il passare dei minuti, però, Hassan sale in cattedra e porta gli imolesi sul -2 (43-41). Gli ospiti hanno così l’occasione di piazzare il break decisivo, ma nell’ultimo minuto perdono incredibilmente due palle nella propria metà campo, permettendo a Chieti di chiudere il secondo quarto sul 48-41.

Il terzo quarto si apre con una tripla di Golden (51-41) che tocca quota 18. La Proger controlla il nutrito vantaggio grazie ad un pressing difensivo asfissiante che non permette ad Imola di esprimere al meglio il proprio gioco. Hassan è troppo solo e predica nel deserto, Ticchi si spazientisce e sprona i suoi dalla panchina. Timidamente ma con un continuo e costante crescendo, Imola prende coraggio portandosi sino al -3 (62-59). La Proger è in affanno, il pubblico lo recepisce e incita i propri beniamini: Imola manca più volte l’appuntamento con il pareggio e Golden piazza una tripla che ridà ossigeno alle Furie. Al trentesimo il punteggio vede ancora Chieti avanti di 4 punti (65-61).

Si riparte e Imola ottiene meritatamente il pareggio dopo tre minuti di gioco: 67-67. Davis prende per mano la Proger riportandola avanti (72-69) ma l’inerzia della gara è ormai dalla parte di Imola che passa in vantaggio per la prima volta (72-74). Gli ultimi minuti sono contraddistinti da una serie di errori da una parte e dall’altra, Hassan, con una tripla porta Imola sul +5 (79-84) ipotecando la vittoria. Chieti non ne ha più e si arrende.

Proger Chieti – Andrea Costa Imola (25-19, 48-41, 65-61 ) 87-93

PROGER CHIETI: Golden 26 (7/11 da 2, 2/6 da 3) , Mortellaro 16 (7/12 da 2 – 9 rimb.) Clemente n.e., Piazza, Allegretti 12 (3/5 da 2 – 2/5 da 3 – 5 rimb.) Venucci, Piccoli , Ippolito n.e., Zucca, Sergio 14, Davis 19 (4/6 da 3 – 6 rimb.) . Coach: Galli

ANDREA COSTA IMOLA: Tassinari 10 (2/3 da 3), Cohn 16 (6/8 da 2 – 0/2 da 3), Cai, Maggioli 16 (7/9 da 2 – 0/1 da 3 – 7 rimb.), Borra 8 (4/7 da 2 – 3 rimb.), Ranuzzi 8 (3/5 da 2 – 0/1 da tre), Prato 7 (3/3 da 2 – 4 rimb.), Preti 3 (1/1 da 3), Hassan 17 (5/9 da 3 – 4 rimb., Norfleet, 8 (4/6 da 2). Coach: Ticchi

Note: Chieti tiri: totali 33/68, da 3 10/28, tiri liberi 11/13, Rimbalzi: dif. 20, of. 9, tot. 29. Imola tiri: totali 37/60, da 3 8/18, tiri liberi 11/13, Rimbalzi: dif. 24, of. 4, tot. 28.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Chieti

Commenta
(Visited 108 times, 1 visits today)

About The Author

search engine optimization companies

nl.ua/ru/stroimaterialy/derevo/poruchni