Ravenna contro Piacenza, questa sera al Pala De Andrè in palio il secondo posto

Sarà una grande sfida quella che attende l’OraSì Ravenna questa sera alle 20.30 al Pala De Andrè contro Piacenza. In palio tra due formazioni che vantano quattro vittorie e due sconfitte c’è l’aggancio a Treviso al secondo posto a quota 10 punti, almeno in attesa del recupero di domani sera che vedrà i veneti impegnati contro la Virtus Bologna. Prima del match inoltre Coach Antimo Martino verrà premiato come allenatore del mese di ottobre da Enrico Lucchi, rappresentante dello sponsor che offre il premio, cantina Ponte, per l’Emilia Romagna. Si tratta di una sfida molto complicata a causa del valore assoluto dell’avversario, ma i ragazzi giallorossi ce la metteranno tutta per giocarsela al meglio.

Nata dalla questa estate dalla fusione tra UCC Assigeco Casalpusterlengo, ex squadra di Alberto Chiumenti, e Piacenza Basket Club, l’Assigeco Piacenza ha costruito un roster molto competitivo con l’obiettivo dichiarato di lottare per i playoff. Dopo una falsa partenza da due sconfitte consecutive, la squadra si sta dimostrando una delle più in forma del campionato e condivide con l’OraSì il secondo posto in classifica, grazie a una striscia positiva di quattro successi consecutivi. A un solido gruppo di italiani abbastanza esperti composto da Borsato, De Nicolao, Raspino, Formenti e dal capitano Luca Infante, Piacenza ha aggiunto due americani reduci dal campionato di A1, che hanno l’esperienza e le qualità per essere due dei migliori del campionato. Da un lato c’è Kenny Hasbrouck, proveniente dalla Virtus Bologna, che è una vecchia conoscenza per Ravenna, che lo ricorda come protagonista delle sfide contro Ferrara di due stagioni orsono. Dall’altro quello che è il pericolo numero uno per i ragazzi di Coach Antimo Martino, ovvero Bobby Jones, veterano del campionato italiano e giocatore molto duttile, con anche qualche apparizione in NBA.

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

ссылка

еще по теме