Rekico, sfida casalinga con Desio col quarto posto nel mirino

Ultimo match casalingo dell’anno per la Rekico Faenza che affronta la Rimadesio Desio con l’obiettivo di agguantare il quarto posto in classifica generale


 

Ultima uscita al PalaCattani del 2017 per la Rekico, un anno che ha regalato ai faentini un ruolino di marcia casalingo da record. Il bilancio degli ultimi dodici mesi ha visto infatti i Raggisolaris vincere 13 delle 16 gare disputate nel campionato 2016/17, mentre in quello attuale il bottino è di 6 vittorie in altrettante gare. Domenica 17 dicembre alle 18 ospite dei manfredi sarà la Rimadesio Desio, formazione in piena corsa per un posto nei play off dopo un inizio di stagione da dimenticare. Per centrare la settima vittoria casalinga consecutiva e per provare a chiudere il girone d’andata al quarto posto, servirà un’altra grande prestazione della squadra.

L’AVVERSARIO – La Rimadesio Desio è reduce dalla vittoria casalinga contro Lecco, un successo che conferma il cambio di passo rispetto all’inizio del campionato. Dopo un avvio con cinque sconfitte in altrettante gare, i lombardi hanno rialzato la testa vincendo sei degli ultimi otto incontri, risultati che hanno permesso loro di raggiungere la zona play off. Merito di questo cambio di marcia è dell’allenatore Fabrizio Frates, per anni alla guida di formazioni di serie A1 e vincitore di una Coppa Korac con Cantù e di una Coppa Italia con Treviso, che ha deciso di sposare il progetto lombardo, allenando una squadra molto giovane che ha soltanto cinque senior nell’organico. Il punto di forza di Desio è la difesa, che con soltanto 69 punti di media concessi a partita, riesce a sopperire ai soli 66 punti realizzati (soltanto Reggio Emilia nel girone segna di meno). I senior della Rimadesio sono il playmaker Carlo Fumagalli, miglior realizzatore dei suoi con 16.4 punti di media arrivato da Lecco (serie B), l’ala Simone Fiorito, nella scorsa stagione a Porto Sant’Elpidio in serie B, la guardia Simone Casati, uno dei pochi confermati dalla scorsa stagione, il centro ex Lecco, Ludovico De Paoli, e l’ala Xavier Brown (ex Polisportiva Lierna, C Gold Lombarda), figlio di Mike, primo straniero di Desio negli Anni Ottanta e giocatore NBA con le canotte dei Chicago Bulls e degli Utah Jazz. Uno dei giocatori più pericolosi di Desio è la guardia Daniel Perez, classe 1997 lo scorso anno ad Omegna (serie B), talento cresciuto nei Crabs Rimini, e autore di 30 punti nell’ultimo turno: un under davvero di lusso. Gli altri giovani dell’organico sono i confermati Andrea Mazzoleni (ala classe 1998), il centro Marco Corti (’98), il playmaker Alessandro Canzi (’99), la guardia Francesco Parma (’97) e il centro Andrea Torchio (’99). I volti nuovi tra gli under sono Giovanni Biraghi (’98, ex Libertas Cernusco, C Gold Lombarda) e l’ala Matteo Beretta (’99, promosso con Olginate in serie B).

IL PREPARTITA – “Grazie al lavoro settimanale abbiamo trovato una identità e una grande compattezza nel gruppo ed infatti stiamo raccogliendo buoni risultati come dimostrano le quattro vittorie consecutive – spiega il playmaker Mattia Venucci -. Ora dobbiamo concentrarci su Desio, squadra che ha vinto quattro delle ultime cinque partite e che sta attraversando un ottimo momento. Perez e Fumagalli sono i giocatori di punta di un organico formato soprattutto da esterni, che concede soltanto 69 punti a partita: la mano di un tecnico d’esperienza come Frates si sta facendo vedere. Dovremo essere molto lucidi per tutti i quaranta minuti e il segreto per vincere sarà affrontare l’incontro nella maniera migliore dal lato mentale più che da quello tecnico: dovremo quindi entrare in campo con la stessa determinazione avuta nelle ultime partite per imporre il nostro gioco sin dall’inizio. Al PalaCattani ci esaltiamo grazie al nostro pubblico e non possiamo perdere: una sconfitta sarebbe infatti un passo indietro che rovinerebbe parte dell’ottimo lavoro che abbiamo fatto in queste ultime settimane”.

PROSSIMO TURNO La Rekico scenderà in campo sabato 23 dicembre alle 20.30 in casa della Pallacanestro Crema nell’ultimo incontro del girone d’andata. Il campionato si fermerà poi per due settimane e il primo match del 2017, sarà il derby contro la Baltur Cento in programma al PalaCattani domenica 7 gennaio alle 18.

Fonte: Ufficio Stampa Rekico Faenza

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

www.all-dipllom.com

www.all-dipllom.com

www.all-dipllom.com