Remer Treviglio-Pall. Trapani 81-73, il terzo periodo è fatale ai siciliani

Parziali: (18-22; 19-20; 24-9; 20-22)

Remer Treviglio: Cesana 8 (1/3; 2/3), Sorokas 10 (1/3; 2/3), Dessì ne, Nwohuocha 2 (1/2), Marino 25 (2/4; 3/5), Pecchia 2 (1/1; 0/1), Mezzanotte ne, Genovese (0/1; 0/2), Rossi 9 (4/4), Sollazzo 10 (3/6), Marini 15 (2/5; 3/9). All.: Adriano Vertemati Ass.: Mauro Zambelli, Raffaele Braga.

Pallacanestro Trapani: Tommasini 1 (0/2; 0/1) Mays 18 (4/6; 3/6), Renzi 17 (5/8), Filloy 7 (2/3; 1/2), Scott 14 (2/4; 2/7), Costadura ne, Tavernelli 5 (0/2; 1/2), Viglianisi 2 (1/1; 0/3), Simic ne, Ganeto 9 (1/3; 1/6), Amato ne. All.: Ugo Ducarello Ass.: Matteo Jemoli, Daniele Parente.

Arbitri: TIROZZI ALESSANDRO di BOLOGNA (BO); SALUSTRI VALERIO di ROMA (RM); FURLAN LEONARDO di ABANO TERME (PD).

Spettatori: 1300 circa

Treviglio. Partita strana quella del Pala Facchetti di Treveglio con la Pallacanestro Trapani che vince 3 quarti su 4 ma che, alla fine, è costretta a soccombere alla maggiore freschezza atletica dei padroni di casa. La chiave del match si ha nel terzo quarto quando Treviglio mette a segno un parziale di 24-9 che taglia le gambe ai ragazzi di Ducarello i quali, nonostante i vari tentativi di rientrare in partita, non riescono più a raddrizzare l’incontro. Sugli scudi, per i padroni di casa, Tommaso Marino, autore di una prestazione maiuscola: 25 punti per il capitano della Remer ed ottima leadership. Tra i granata segnaliamo i 18 punti di un proficuo Keddric Mays ed i 17 del solito Renzi.

1°Quarto. Parte molto bene la Pallacanestro trapani che si porta sul 3-8 grazie ad una buona circolazione di palla. I 4 punti di fila di Rossi permettono però ai padroni di casa di rientrare. Dopo i 2 liberi realizzati da Ganeto si apre una fase molto convulsa del match. Nell’ultimo minuto, però, è capitan Filloy a prendere per mano i suoi con un 5-0 che permette ai granata di andare alla prima pausa sul +4: 18-22 al 10’.

2°Quarto. Al 1’ di gioco prima situazione arbitrale dubbia con un fallo tecnico fischiato a Tavernelli per un presunto sgambetto su Marino. Trapani però non si disunisce e Ganeto piazza un 5-0 che vale il +7. Capitan Marino però, a 4’ dalla pausa lunga firma 2 triple che valgono il primo vantaggio per i padroni di casa (35- 34). Ultimi 100’’ fondamentali per Trapani che, con Scott, firma un 6-0 (canestro buono e libero supplementare + tripla) che permette loro di arrivare alla pausa lunga sul +5: 37-42.

3°Quarto. Ottimo impatto di Treviglio che, pronti via, piazza un 4-0 con una penetrazione di Marino ed una poderosa inchiodata di Sorokas. Andrea Renzi risponde colpo su colpo con un 6-0 che vale il 46-48 a 5’35’’ dalla fine. Da qui in poi è solo Treviglio, la regia di Marino e le triple di Marini permettono ai padroni di casa di scavare un solco e di piazzare un parziale di 15-3. Al 30’ il punteggio è 61-51.

4°Quarto. Il contropiede concluso da Sorokas e la tripla dall’angolo di Cesana permettono ai padroni di casa di portarsi sul +13. Per Trapani sale in cattedra Mays che, da solo, prova a rimettere in piedi la partita. A 3’ dalla fine il 4-0 targato Renzi- Viglianisi riporta i granata sul -6 (73-66) ma la rimonta è solo un’illusione. Il Pala Facchetti diventa una bolgia, gli arbitri si lasciano forse un po’ condizionare e fischiano prima il 5° fallo a Scott e poi un tecnico a Ganeto per un fallo su Marino. Il capitano di Treviglio va in lunetta, realizza entrambi i liberi e poi, sul possesso successivo, realizza altri 2 punti che valgono il nuovo +10 (76-66 al 38’). Gli ultimi 90’’ servono solo per aggiornare le statistiche: finisce 81-73.

Dichiarazioni in Sala Stampa

Adriano Vertemati (coach Remer Treviglio): “Abbiamo fatto la partita che avevamo preparato. Nei primi due quarti eravamo un pò troppo compassati ma, nel secondo tempo, abbiamo imposto il nostro ritmo ed alla fine siamo riusciti a gestire bene i possessi decisivi che ci hanno permesso di portare a casa i 2 punti. Abbiamo fatto un’ottima difesa di squadra, sapevamo di essere più deboli fisicamente ma abbiamo compensato con aiuti e recuperi sempre puntuali ed efficaci. Ancora dobbiamo trovare la nostra dimensione ma sono sicuro che questa squadra abbia grossi margini di miglioramento”.

Ugo Ducarello (coach Pallacanestro Trapani): “Bisogna ripartire dai primi 20’ dove siamo riusciti ad imporre la nostra pallacanestro. Nella ripresa si è spenta la luce, abbiamo subito la loro maggiore aggressività e, dopo il pessimo terzo quarto, non siamo più riusciti a raddrizzare il match. Adesso è importante capire il perché di questo calo di concentrazione, ricaricare le batterie ed allenarci al massimo in vista della seconda trasferta consecutiva a Tortona. Mi auguro vivamente che l’infortunio subito dal nostro capitano non sia nulla di serio e sia recuperabile in tempi brevi”.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Trapani

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author

ここに

подробно