Rusciano trascina Maddaloni, battuta anche Monte di Procida 60-69

Altra vittoria per un inarrestabile Maddaloni nella Serie C campana, che stavolta passa a Monte di Procida sul campo della Virtus. Il primo quarto è equilibrato per 8 minuti, con i casertani che difendono a zona per quasi tutto il quarto. Nel finale si accende Nastri, con una penetrazione ed un tiro da tre, che portano la Virtus al +7 al primo mini-intervallo (20-13). All’inizio del secondo quarto Ragnino e Requena piazzano il break che porta al primo vantaggio Maddaloni sul 22-23 a 7’ dall’intervallo e coach Parascandola è costretto a chiamare timeout. Si segna pochissimo, in compenso si accendono gli animi per un fallo a centrocampo di Rusciano su Barbieri, che sarà costretto ad accomodarsi in panchina tra le proteste di Parascandola. Finisce il secondo quarto col punteggio di 25-32.

Nella ripresa, Maddaloni cerca il break decisivo: Ragnino e Rusciano provano a chiudere l’incontro portando maddaloni al +10 (34-44). L’allungo viene respinto da Nastri e Reggio, a 4’ dalla fine il punteggio è 38-44. Parrillo richiama in panca Requena che ha commesso due falli consecutivi in attacco, ma sul finire di tempo lo strappo all’incontro lo dà Cioppa con un assist per il sempre presente Rusciano e un appoggio al canestro dopo un suo tiro sbagliato. Un libero di Reggio fisserà il punteggio sul 43-50 all’alba dell’ultimo periodo. Sale il ritmo dell’incontro e cominciamo ad entrare anche le triple: Requena e Chiavazzo per i casertani, Reggio per i montesi: è 50-57 a 5’ dalla sirena finale. Entrambe le squadre difendono a zona in questa fase dell’incontro. Il protagonista del finale nonché MVP della gara Rusciano, con 6 punti ed un assist per Requena, dà ai suoi la quinta vittoria su altrettante gare. Maddaloni ha anche giocato senza uno dei suoi uomini chiave, Moccia, che dovrà saltare anche le prossime due gare per i fatti di Sarno. 60-69 è il punteggio finale.

Commenta
(Visited 258 times, 1 visits today)

About The Author

Ugo Amato Nato a Napoli nel 1982. Appassionato di fotografia, ho frequentato vari corsi e workshop, e di basket sin dall'età di 10 anni. Collaboro, come fotografo, con vari siti sportivi che si occupano prevalentemente di "serie minori".