Salus Bologna-Flying Ozzano 62-64, la squadra di Grandi s'impone in volata

SALUS BOLOGNA – . OZZANO 62 -64

Parziali: 14-16; 28-28; 43-56

SALUS: Savio 4, Fimiani 7, Amoni 14, Nucci 25, Conidi ne, Fasano ne, Granata 8, Zanoni, Lugli 2, Tubertini 2, Parma Benfenati, Trost – All. Giuliani

OZZANO: Masrè 7, Morara 20, Folli 2, Magagnoli, Lalanne 5, Betti ne, Guazzaloca, Martini, Cutolo 20, Gianasi 4, Agusto 6 – All. Grandi

Arbitri: Ragionieri – Brini

 

Sfatato il tabù “Alutto” per la La.Co Ozzano, che torna a vincere nella “tana” della Salus (oggi in campo priva di Percan e Trentin) dopo diversi anni e centra così  la sesta vittoria consecutiva su altrettante partite giocate.

Dopo un avvio lampo dei New Flying Balls (2-9 al 4’), nelle prime due frazioni regna un sostanziale equilibrio, con le difese che prevalgono sugli attacchi, e si va all’intervallo lungo sul 28 pari. In apertura del terzo quarto Amoni regala alla Salus il primo ed unico vantaggio della serata (32-31 al 21’). Ozzano risponde immediatamente con un prepotenze parziale di 14 a 2 firmato interamente dalla coppia Cutolo – Morara (entrambi chiuderanno a quota 20 punti) e al minuto 25 la La.Co. vola a +11 (34-45). A Nucci e Granata rispondono ancora una volta Morara e Cutolo, con Folli che dalla lunetta regala ad Ozzano il +16 al 29’.

Un vantaggio ampio che però non sarà rassicurante. Nell’ultimo quarto la Salus intensifica la difesa, Ozzano soffre, perde palloni e sbaglia tiri da sotto. Minuto dopo minuto la Madel trascinata da Nucci e Amoni rosicchia punti fino al -3 a 180” dalla fine (56-59). Nel momento di massima inerzia a favore dei padroni di casa, Giovanni Agusto trova una tripla che da ossigeno ai Flying (56-62). A 1’20” dalla fine Amoni  da sotto realizza il -4 (58-62), dall’altra parte Morara trova il ventello  personale e il +6  La.Co. (56-64) a 56 secondi dallo scadere.

Fimiani fa 2/2 dalla lunetta (60-64), Ozzano gioca con il cronometro ma scadono i 24 secondi, e a 15” dalla fine la palla torna ai padroni di casa e capitan Fimiani realizza il 62-64 a 9” dalla fine. Dopo il time-out di coach Grandi, Ozzano soffre in rimessa, Morara viene pescato libero in area ma sbaglia il tiro senza subire fallo. A meno di 3 secondi dallo scadere del tempo l’ultimo tiro è regalato alla Salus. La preghiera da centrocampo di Amoni non va da nessuna parte.

Ozzano si è complicata la vita fino all’ultimo, ma alla fine espugna le Alutto di Bologna (esaurite per questo appassionante derby) e mantiene l’imbattibilità in campionato. Sabato prossimo i New Flying Balls tornano finalmente al PalaGira dopo oltre un mese di trasferte. Arriva Imola per un altro appassionante Derby.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa NFB Ozzano

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author

ここで読みます

www.nl.ua