Scafati batte Roma e si aggiudica il XVI "Memorial Mangano-Lamanna"

E’ finita 83-73 la gara amichevole tra Givova Scafati ed Eurobasket Roma, valevole per il XVI Memorial “Mangano – Lamanna”, disputatosi eccezionalmente e per la prima volta in assoluto al PalaCoscioni di Nocera Inferiore, a causa della mancata concessione del PalaMangano di Scafati da parte dei commissari prefettizi, attuale massimo organo amministrativo comunale. Nonostante la campagna acquisti faraonica della società capitolina e l’allestimento di un roster di prim’ordine per la categoria, la truppa dell’Agro (ancora orfana di Spizzichini) è riuscita ugualmente ad imporsi e a far proprio il trofeo in palio, rendendosi protagonista dell’ennesima prova positiva, che avvalora il lavoro svolto dallo staff tecnico in queste prime settimane di allenamenti. Le prime fasi di gara sono di marca laziale. Il gioco in transizione permette agli ospiti di guidare le ostilità, complici i vari errori dalla lunga distanza dei locali, che solo a metà frazione, con i due statunitensi e gli esterni Trapani e Santiangeli sugli scudi (autori di un break di 7-0), riescono a non far prendere subito il largo all’avversario (9-11 al 7’), anzi restano alle calcagna, piazzando il sorpasso proprio sul suono della prima sirena (21-19), grazie ad un canestro di Ranuzzi. Col trascorrere dei minuti i campani acquistano fiducia nei propri mezzi, aumentano l’intensità difensiva e l’aggressività, recuperando qualche rimbalzo in attacco e così guadagnando l’opportunità di qualche secondo tiro. Prendono un buon margine di vantaggio sugli avversari, che però non mollano e, con Sims e Fanti particolarmente ispirati, tengono il fiato sul collo ai gialloblù (33-32 al 18’), che vanno al riposo avanti 40-36. Alla ripresa delle ostilità, dopo una prima fase equilibrata, nella quale Scafati sembra avere il dominio della partita, è brava la formazione biancoazzurra a piazzare un break di 0-10 (bene Poletti), che in poco meno di tre minuti riapre la sfida (50-48 al 25’). La Givova non ci sta e si aggrappa ai numeri dello statunitense Miles, che fa il bello ed il cattivo tempo, trascinandola al 66-58 di fine terzo periodo. La partita non sembra essere un’amichevole, perché entrambi i quintetti giocano a muso duro, non si risparmiano sotto il profilo agonistico, inscenando una gara che ha il sapore del campionato, un gusto dolcissimo, che piace tanto agli oltre duecento tifosi giunti da Scafati per vedere in campo i propri beniamini e per commemorare la scomparsa dei compianti Massimo Mangano, Peppe Lamanna ed Emanuele Manzo, il tifoso diciottenne recentemente scomparso in un tragico incidente stradale. Le triple di Ammannato e Santiangeli valgono il massimo vantaggio scafatese della contesa (77-64 al 27’), mentre negli ultimi minuti capitan Crow e compagni si limitano a gestire, aggiudicandosi il successo. Il titolo di miglior giovane dell’incontro, dedicato proprio ad Emanuele Manzo, novità assoluta di questa edizione del Memorial, è andato allo scafatese Gabriele Romeo, tra i protagonisti indiscussi sul parquet e tra i più positivi di questo inizio di stagione. Dichiarazione dell’allenatore Giovanni Perdichizzi: «A causa dei duri carichi di lavoro, siamo partiti un po’ contratti, ma poi ci siamo sciolti, abbiamo giocato ed avuto buoni riscontri, rispetto al lavoro svolto negli allenamenti di queste prime settimane. Dobbiamo ancora conoscerci bene, ma il supporto dato da coloro che hanno già giocato con me è importante in questa fase. Sherrod deve capire meglio il metro arbitrale ed adeguarsi, per non farsi condizionare dai falli. Lentamente tutti gli atleti stanno entrando in condizione e contro Roma hanno disputato una gara vera, agonisticamente valida. Siamo fiduciosi, siamo sulla buona strada, dobbiamo continuare a lavorare in questo modo, come abbiamo fatto finora, poi tutto il resto verrà di conseguenza»

GIVOVA SCAFATI – EUROBASKET ROMA 83-73 GIVOVA SCAFATI: Miles 27, Crow 13, Trapani 6, Romeo 5, Melillo n. e., Ranuzzi 6, Ammannato 5, Antonaci n. e., Pipitone 3, Santiangeli 9, Sherrod 9. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS. ALLENATORE: Marzullo Alessandro. EUROBASKET ROMA: Deloach 6, Santini n. e., Casale, Fanti 14, Poletti 16, Frassineti n. e., Galli n. e. Santucci 2, Sims 18, Bonessio 7, Cecchetti 2, Piazza 8. ALLENATORE: Bonora Davide. ASS. ALLENATORE: Di Chiara Luca. ARBITRI: Di Martino Vincenzo di Santa Maria La Carità (Na) e Sabatino Mirko di Salerno. NOTE: Parziali: 21-19; 19-17; 26-22; 17-15

Commenta
(Visited 68 times, 1 visits today)

About The Author