Serie A, Cantù all'esame Sassari

La Red October Cantù affronterà domani alle ore 20.45 al PalaBancoDesio  il Banco di Sardegna Sassari.

GLI AVVERSARI

La Dinamo del confermato coach e General Manager Federico Pasquini, che si è presentata al via della stagione con grandi ambizioni, ha iniziato questo campionato con due vittorie in casa (contro l’Openjobmetis Varese e Germani Basket Brescia) e una sconfitta sul campo della Grissin Bon Reggio Emilia.

Sabato scorso i bianco- azzurri hanno travolto Brescia per 96 a 73 grazie ai 19 punti del centro serbo Dusko Savanovic.

Martedì i sardi hanno debuttato in Fiba Champions League battendo in casa la compagine polacca dello Stelmet Zielona Gora per 74 a 70 con i due playmaker autori di due ottime prestazioni. Darius Johnson- Odom ha infatti chiuso il match con 17 punti e 4 assist mentre il suo back- up croato Rok Stipcevic ha segnato 15 punti.

Il quintetto

Il Banco ha introdotto profonde modifiche nel proprio roster rispetto alla scorsa annata cambiando interamente il quintetto di partenza. Play titolare è l’ex canturino Darius Johnson- Odom, top scorer della sua formazione con 18,3 punti di media a partita a cui aggiunge 4 assist di media a sfida. Al suo fianco gioca la coppia statunitense composta dalla guardia, l’anno passato in forza alla Consultinvest Pesaro, Trevor Lacey, autore di 13 punti contro Brescia, e dall’ala piccola Josh Carter, già visto in Italia con la Montepaschi Siena e reduce dall’esperienza in Eurolega con il Pinar Karsiyaka Izmir, che sta realizzando 10 punti di media a gara.

Sotto le plance coach Pasquini schiera un’ala di grande esperienza come il serbo, nelle ultime due stagioni al Bayern Monaco, Dusko Savanovic, protagonista di un ottimo inizio di campionato con 12 punti di media a match e pericoloso anche dall’arco dei tre punti, e il centro lituano, anche lui ex bianco- blu, Tauvydas Lydeka, che però è in dubbio per la partita di domani per una distorsione alla caviglia sinistra.

La panchina

La panchina della Dinamo è lunga e di notevole qualità. Il play di riserva è l’esperto croato Rok Stipcevic, autore di un buonissimo esordio in Fiba Champions League con 15 punti e 4 assist e mortifero dalla lunetta visto che in stagione non ha ancora sbagliato un libero (7 su 7 in Serie A e 6 su 6 in Coppa). Le rotazioni degli esterni sono garantite dal toscano Lorenzo D’Ercole e dal capitano Giacomo Devecchi, al suo undicesimo anno in Sardegna, rientrato martedì dopo uno stop per un problema muscolare all’adduttore che lo ha costretto a saltare le ultime due gare di campionato.

Cambiano i lunghi l’ala Brian Sacchetti, che ha cominciato molto bene l’annata con 9,3 punti di media a gara e l’ottima percentuale del 50% da tre, e il centro inglese, ex Brose Basket Bamberg e  Giessen 46ers, Gabriel Olaseni, protagonista di una prestazione davvero positiva contro la Germani Basket chiusa con 13 punti e 7 rimbalzi.

Completa il roster l’esterno, scuola Montepaschi Siena, Diego Monaldi.

LA SITUAZIONE DELLA RED OCTOBER

Il capitano della Red October, Craig Callahan, e il suo compagno di reparto Romeo Travis hanno riportato dei piccoli infortuni nel corso della settimana, ma dovrebbero essere entrambi disponibili per la gara di domani. Sarà regolarmente a referto pur non scendendo in campo l’esterno Marco Laganà.

I PRECEDENTI

Sono venticinque i precedenti tra Pallacanestro Cantù e Dinamo Sassari. Il bilancio è favorevole alla Red October che ha vinto 14 confronti contro i 10 dei sardi (in un’occasione in Coppa Italia la partita è finita in parità).

Il Banco di Sardegna si è però imposto in trasferta solamente una volta nella scorsa stagione quando, alla seconda giornata di campionato, ha espugnato il Pianella per 86 a 75.

Il massimo punteggio tra le due formazioni è stato raggiunto nell’annata 2013- 2014 con l’Acqua Vitasnella che ha trionfato alla Mapooro Arena con il risultato di 99 a 95 grazie ai 24 punti di Joe Ragland.

Il maggior divario per i sardi risale invece ai quarti di finale playoff della stagione 2012/2013 con il Banco di Sardegna che si è aggiudicato gara 5 per 81 a 58.

Più vecchi gli scarti più alti per Cantù. Nella Coppa Italia del 1998/1999 la Polti di Fabrizio Frates si è imposta contro il Banco con il punteggio di 84 a 63, mentre nel 2010/11 i biancoblu hanno vinto a Cucciago per 98 a 77.

GLI EX

Sono due gli ex che scenderanno in campo domani nella sfida tra Red October Cantù e Banco di Sardegna Sassari.

Il play della Dinamo Darius Johnson- Odom ha debuttato in Italia due anni fa proprio con la maglia bianco- blu. DJO ha disputato un’ottima stagione con l’Acqua Vitasnella di coach Sacripanti chiusa con 14,4 punti e 4,1 assist di media in Serie A (raggiungendo i quarti di finale contro l’Umana Reyer Venezia) e 15,7 punti e 3,4 assist di media in Eurocup (qualificandosi anche in questo caso ai quarti di finale contro l’Unics Kazan).

Più antica la militanza brianzola del lungo della formazione sarda, Tautvydas Lydeka. Il lituano ha infatti esordito in Serie A nella stagione 2008/2009 con la Pallacanestro Cantù. Confermato per l’annata successiva, Lydeka ha raggiunto con la NGC Medical di coach Andrea Trinchieri la semifinale playoff facendo registrare 6,6 punti e 4,6 rimbalzi di media a partita.

Un ex è presente anche nello staff tecnico del Banco di Sardegna. Il responsabile del settore giovanile della Dinamo, Giorgio Gerosa, è infatti cresciuto come allenatore nel vivaio bianco- blu ed è stato nella scorsa stagione assistente di Fabio Corbani e di Sergey Bazarevich.

Commenta
(Visited 59 times, 1 visits today)

About The Author