Serie A2: Vicenza si aggiudica il derby col Fanola

Fanola San Martino – Velcofin Vicenza  47-67

LUPE SAN MARTINO: Morpurgo, Beraldo, Fietta 6, Busnardo 6, Amabiglia 6, Scappin 3, Martini, Brutto 2, Crocetta 3, Profaiser, Pettenon 4, Keys 17. All. Tomei.
AS VICENZA: Diodati, Pegoraro 4, Madonna 18, Caldaro 4, Stoppa 6, Jakovina 16, Nicolodi 10, Ferri, Pizzolato, Pieropan 9. All. Corno.
ARBITRI: Bianchi di Rimini e Ugolini di Forlì.
PARZIALI: 17-21, 28-37, 41-59.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri liberi: San Martino 4/10, Vicenza 10/10.

Seconda sconfitta interna consecutiva per il Fanola San Martino, che dopo Bologna cede tra le mura amiche a un’altra big del campionato di A2, la VelcoFin Vicenza. Di fronte a una bella cornice di pubblico, le giallonere hanno pagato una serata non brillante e hanno dovuto alzare bandiera bianca al cospetto delle forti avversarie.

Sin dalle prime battute San Martino prova a impostare la gara sui ritmi che le sono più congeniali, e con una pallacanestro aggressiva e veloce sale sul 6-2 dopo 3′. Vicenza però ci mette poco a entrare in partita, e grazie a una buona precisione al tiro prova a prendere il comando delle operazioni (10-16 al 7′). È una tripla di Amabiglia in prossimità di sirena a chiudere sul 17-21 la prima frazione.

In avvio di secondo quarto il Fanola si affida sotto canestro all’ex Jasmine Keys, ma dall’altra parte le triple di Madonna e Pieropan fanno male, e al 15′ il contropiede di un’altra delle tante ex di serata, Valentina Stoppa, vale il +10 ospite sul 21-31. Le padrone di casa provano a resistere e si riavvicinano, ma a metà gara il distacco è ancora di 9 lunghezze: 28-37.

Il secondo tempo inizia male per le Lupe, con un 6-0 che in poco più di un minuto vale il +15 alla Velcofin (28-43). Keys (alla terza doppia doppia stagionale, 17 punti e 11 rimbalzi) e Busnardo provano a scuotere l’attacco, ma altre due bombe di Madonna (4/6 alla fine per lei) pesano come macigni (34-53 al 25′). E al 29′ piove sul bagnato, perché Morpurgo è costretta ad uscire per un infortunio alla caviglia che ci auguriamo non sia nulla di grave.

Le Lupe hanno perso la via del canestro, e provare a riaprire il match diventa impossibile. Così nell’ultimo quarto alla partita rimane poco da dire, da segnalare giusto i primi punti in A2 per la 18enne Annachiara Crocetta. Finisce 47-67, e per il Fanola è già tempo di pensare alla prossima ostica trasferta in quel di Udine.

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author

подробнее

подробнее