Serie C girone H: il commento dell'11a giornata

Undicesima Giornata DNC Girone H

La Magic Team Benevento sbanca Agropoli  nonostante il rientro del sempre verdePino Corvo, risultato molto equilibrato, se si pensa che a 2’32” dalla fine del supplementare  il punteggio era di 85-89 per i Beneventani  e la guardia Pignalosa sbagliando da 2 consentiva il possesso ai Cilentani che però non capitalizzavano la rimonta e sotto i punti di De Gregorio 4 consecutivi nel momento decisivo del match i viaggianti riuscivano ad aprire la forbice giusta per conquistare i due punti. Da segnalare i 38 punti di Pignalosa tra gli ospiti e i 27 di Nobile tra i locali.

Trani nell’anticipo di Sabato sbanca il difficile campo di Ostuni approfittando ancora dell’assenza del Pivot Morena tra gli ospiti Leoncavallo mette a segno 33 punti  e 18 rimbalzi.

Partono forti i viaggianti che nei primi due quarti chiudono sul 45-60. Nel terzo quarto Ostuni rientra nel match sopratutto grazie al duo Menzione 26 punti e Percan 25 punti, Nell’ultimo quarto grazie all’esperienza del duo Corvino Onetto il Trani tiene a distanza Ostuni e conquista due punti importantissimi.

Cerignola passa facilmente a Potenza,  52-92 il risultato finale in favore dei Pugliesi.

Pozzuoli cede in casa i due punti ad un forte Sarno 75-81 il risultato finale per i Salernitani, tra i locali spicca l’assenza di Loncarevic  che resterà fuori 40 giorni per infortunio e Bastoni durante il match ha accusato una contrattura. Tra gli ospiti si segnalano Auriemma 15 rimbalzi e Beatrice e Milone  e Robinson 16 punti a testa per i tre.

San Severo regola in casa Nardò con un perentorio 79-61, margine che alla fine del terzo quarto ha toccato il più 23. Cota e Mc Rae 21 punti Brunetti 10 rimbalzi tra i locali, tra gli ospiti buona la prova di Bjelic 25 punti.

La Partenope cede nettamente i due punti in trasferta a Bernalda 82-71 per i lucani il risultato finale, si segnala la bella prestazione di Laquintana 26 punti, ottima la prova dalla lunetta dei locali 18-19.

Da segnalare che a 1′ e 50″ dalla fine del match il risultato era di 82 a 62 i campani approfittando anche dei cambi effettuati dal Bernalda hanno piazzato un parziale che ha reso meno amara la sconfitta.

Grande derby a Castellammare dove la Megaride riesce ad avere la meglio dopo ben due  supplementari per  80-79  Incarnato a 4 secondi dalla fine potrebbe chiudere il match, infatti sul 79-78 ha due tiri liberi, ma li sbaglia entrambi e la Megaride in 4 secondi riesce a realizzare un tiro da 2 con Carbone che fa aggiudicare alla squadra di coach Barresi i due punti in palio. Da segnalare la super prestazione del giovanissimo Alessandro Marra, autore di 31 punti, dopo aver realizzato altri 33 punti la scorsa domenica, probabilmente il miglior under del campionato.

Antonio Barbuto

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author

на сайте

там