Sfida ad un'altra scudettata: la Virtus Roma

Altra partita dal sapore di Serie A1 per i Knights, che ospiteranno la Virtus Roma, società storica del basket Italiano con nel suo Palmares uno scudetto e una Coppa Campioni (ora Eurolega)

La società del GM Simone Giofrè e di coach Fabio Corbani, molto conosciuto alle nostre latitudini per via dei suoi trascorsi con l’Olimpia Milano (settore giovanile), la Benetton Treviso (settore giovanile) e Biella (prima squadra), è ora nel gruppo delle seconde in classifica con 4 vittorie e 3 sconfitte all’attivo.

La squadra romana gioca con una rotazione di 9 giocatori che danno diverse possibilità in fase di assetto a coach Corbani.
Il miglior realizzatore della squadra è John Brown che mette 20.7 punti a gara, recuperando anche 8.7 rimbalzi di media.
Brown è un lungo di nazionalità statunitense, alto 203 cm che arriva, come rookie, dalla High Point University.
Brown inizia la sua carriera nella High School, quando entra a far parte della squadra della Arlington Country Day School di Jacksonville. Completa la sua formazione con la Body of Christ Christian Academy a Raleigh e la Oldsmar Christian School, per poi trasferirsi alla High Point University al termine del liceo.
Con la maglia dei Panthers si fa notare fin dal primo anno, al termine del quale mette insieme 28 presenze con una media di 25.9 minuti, 16.4 punti (tirando con il 51.9% da 2), 6.1 rimbalzi, 1.7 palle recuperate e 1.2 stoppate, uno score che gli vale il titolo di Miglior Freshman della divisione Big South. Il suo rendimento al college cresce campionato dopo campionato: infatti viene incluso nella miglior squadra della divisione Big South in tutte e quattro le stagioni. Chiude l’esperienza universitaria nel 2015-16 disputando 28 partite con una media di 29.6 minuti, 19.6 punti (tirando con il 60.2% da 2), 7.1 rimbalzi, 2.2 assist, 1.7 palle recuperate e 1.8 stoppate. Nello scorso mese di luglio ha preso parte alla Summer League 2016 di Orlando con la maglia degli Charlotte Hornets.

Come seconda “bocca da fuoco” i giallorossi schierano Anthony Joseph Raffa.
Nato a Strathmere (New Jersey) il 2 settembre 1989, in possesso del passaporto italiano, Raffa è un playmaker alto 185 cm per 77 kg di peso e nell’ultima stagione ha vestito la canotta dell’Al Sadd (Qatar).
La carriera di Raffa inizia alla Wildwood Catholic High School, dove si prepara al salto verso il college, che avviene nel 2008 con gli Albany Great Danes. Al termine del primo anno si trasferisce alla Coastal Carolina University, dove rimane per le restanti tre stagioni universitarie.
Chiude l’esperienza universitaria nel 2012-13, mettendo a referto una medi di 32.6 minuti in 29 gare con 19.1 punti (46.7% da 2, 35.3 % da 3), 3.6 rimbalzi e 1.4 assist.
Nell’estate 2013 Raffa firma il suo primo contratto con Nantes, nella Pro B francese, dove in 41 partite e 29 minuti per gara si mette in mostra con uno score di 13.2 punti (41.1% da 2, 32.1% da 3), 2.9 rimbalzi, e 3.4 assist. Nel 2014 si sposta in Iran, al Sanaye Mahshahr, dove disputa 14 incontri a una media di 31.6 punti (53.4% da 2, 29.5% da 3), 3.9 rimbalzi e 3.7 assist in 38.6 minuti, chiudendo l’annata come miglior realizzatore del campionato. Passato all’Al Sadd nell’ultima stagione, a Doha Raffa scende in campo 13 volte con una media di 36 minuti e 19.2 punti (50% da 2, 42.9% da 3), 4.8 rimbalzi e 4.8 assist.

Tra gli italiani più produttivi, invece, c’è Massimo Chessa.
Nato a Sassari il 30 aprile 1988, Chessa, la scorsa stagione ha vestito la maglia della Pallacanestro Trapani, con cui ha disputato anche i playoff. Guardia dalle spiccate doti balistiche, è cresciuto nel settore giovanile del Basket 90, squadra della sua città; a soli 17 anni Chessa viene ingaggiato dalla Dinamo Sassari, dove disputa cinque stagioni. Nel 2009 si trasferisce a Biella, in Serie A, formazione con cui rimane tre anni ritagliandosi minuti importanti, debuttando anche in EuroCup. Nel campionato 2012/2013 passa a Verona, prima di tornare in Piemonte l’anno successivo, questa volta nelle fila della PMS Torino. A stagione in corso, nel 2014, Chessa torna a Sassari, dove contribuisce ai successi della squadra sarda conquistando uno Scudetto, due Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Nell’ultimo anno a Trapani ha messo a referto una media di 10.6 punti (con il 46% da 2 e il 32% da tre), 3.9 rimbalzi e 1.9 assist in 26.2 minuti di utilizzo.
Chessa ha inoltre vestito la maglia della Nazionale Sperimentale nel 2012 e successivamente della Nazionale Maggiore durante il raduno di preparazione degli Europei 2013.

Giovane ma già esperto l’ala titolare Aristide Landi.
Landi è nato a Potenzae nell’ultima stagione ha vestito la canotta della Pallacanestro. Cresciuto nel settore giovanile della Virtus Bologna, con le “V Nere” Landi ha conquistato due Scudetti Under 19 nel 2012 e nel 2013, arricchiti dal titolo di MVP di entrambe le Finali. Con la maglia bianconera ha anche esordito tra i professionisti nel 2012, facendo parte dell’organico della prima squadra fino al febbraio del 2014, quando si è trasferito in prestito alla Fortitudo Bologna in DNB.
Nel campionato successivo si è spostato a Mantova, ancora in prestito, chiudendo la sua prima stagione in Serie A2 con una media di 22.2 minuti in 25 gare disputate, 8.9 punti tirando con il 55% da 2 e con il 40% da 3 e 3.6 rimbalzi. Nell’ultimo anno a Trieste ha messo a referto una media di 20.4 minuti in 24 gare, realizzando 8.5 punti (43% da 2, 39% da 3) e 4.3 rimbalzi, disputando anche il primo turno dei playoff con la formazione giuliana.
Già convocato in Nazionale Sperimentale, con cui nel 2015 ha partecipato al Torneo di Losanna, alla Summer League di Roma e alla Tourneé in Cina, Landi ha fatto parte insieme a coach Fabio Corbani della spedizione azzurra che nel 2013 ha vinto i Campionati Europei Under 20 in Estonia.

Come Landi, anche Daniele Sandri è un prospetto nazionale che ha sposato la causa romana.
Ala classe 1990, Sandri torna a vestire la canotta della Virtus dopo l’esperienza della scorsa stagione con l’Assigeco Casalpusterlengo.
Cresciuto nelle giovanili della Benetton Treviso, trascorre quattro stagioni tra le fila biancoverdi proprio agli ordini di coach Fabio Corbani, conquistando lo Scudetto Under 19 nel 2007, quando partecipa anche alle vittoriose Final Eight di Coppa Italia con la prima squadra, e nel 2009. Nel 2010 si trasferisce in prestito a Castelletto Ticino, dove un infortunio al ginocchio ne limita l’utilizzo.
Dopo un altro anno a Treviso, nel 2012 passa a Torino, dove rimane per due stagioni. In gialloblù raggiunge subito la promozione in LegaDue Gold e sfiora la finale playoff anche nel 2014, fermandosi all’intensa sfida in semifinale contro Trento. Nella stagione 2014-15 firma con la Virtus Roma, disputando 29 incontri in campionato e 14 in Eurocup.
In questa stagione 9.9 punti di media e 4.7 rimbalzi le sue cifre dopo 7 partite.

Altro giocatore con grandi trascorsi in Serie A1 è Giuliano Maresca
Cresciuto nelle fila della romana SAM Basket, Maresca ha cominciato la sua carriera da professionista a Roseto, facendo il suo esordio in A2 nel campionato 1998/99. Dopo la gavetta con le maglie di Giulianova, Rieti e Patti, Maresca si trasferisce alla Sutor Montegranaro dove in quattro anni guida il club alla doppia promozione dalla B1 alla Serie A. Qui ricopre anche il ruolo di capitano nella stagione 2006/07, quando la società marchigiana sfiora l’accesso ai playoff scudetto. Le buone prestazioni in gialloblù gli aprono le porte della Nazionale, con cui ha disputato in totale 19 partite.
Nella stagione 2007-08 si divide tra Treviso e Milano, prima di trasferirsi alla New Basket Brindisi per due anni, raggiungendo la promozione nella massima serie. Seguono due stagioni a Caserta e due a Barcellona in A2, prima dell’approdo nella “sua” Roma, dove in estate ha rinnovato il suo contratto. In questa stagione ci sono per lui 21.6 minuti di utilizzo e 8.6 punti di media.

Dalla panchina si dividono il resto dei minuti Gabriele Benetti, Tommaso Baldasso, Jacopo Vedovato e Yuri Piccolo
Se per Piccolo gli spazi sono davvero ridotti, gli altri giocatori, hanno invece già avuto diversi minuti per crescere durante le prime gare di campionato.
Benetti (4 punti in 17 minuti) dopo la trafila nelle giovanili della Virtus Bologna e l’esordio in serie A con i bianconeri, è ormai da due stagioni a Roma, in cui ha trovato anche l’amore, fidanzandosi con Alice Sabatini, ex Miss Italia.
Baldasso, nato a Torino il 29 gennaio 1998, è un playmaker già nel giro delle Nazionali giovanili. Arriva in prestito triennale dalla PMS Basketball, società che dal 2009 è la casa di Baldasso che arriva direttamente dal settore giovanile piemontese. Nel 2014 esordisce in prima squadra, terminando la stagione con una media di 21.2 minuti in 11 gare, realizzando 10.8 punti (36% da 2, 33% da 3), 1.6 assist e 2.1 rimbalzi. Nel 2015/16 in Serie B, ancora a Moncalieri, mette a referto una media di 26.3 minuti in 22 gare, realizzando 11 punti (35% da 2, 29% da 3), 1.8 assist e 2.9 rimbalzi. Con la Nazionale ha disputato i Campionati Europei Under 16 in Lettonia nel 2014.
Vedovato è invece un lungo di estrazione trevigiana, che nell’ultima stagione ha militato tra le fila della Proger Chieti.
Cresciuto nelle giovanili di Treviso, dal 2012 Vedovato ha fatto parte anche della prima squadra fornendo il suo contributo nella risalita del club veneto dalla Promozione alla Serie A2. Nell’ultima stagione si è trasferito in prestito a Chieti, dove in 30 partite ha messo a referto una media di 2.8 punti e 2 rimbalzi in 12 minuti di utilizzo. Già nel giro delle Nazionali Giovanili, Vedovato ha disputato i Campionati Europei Under 18 del 2013 in Lettonia e i Campionati Europei Under 20 del 2015 a Lignano Sabbiadoro insieme a Gabriele Benetti.

SITUAZIONE KNIGHTS
Nessun problema rilevante per i Knights che dovrebbe schierarsi con la formazione al completo

ARBITRI
DI TORO CLAUDIO di PERUGIA (PG)
GAGNO GABRIELE di SPRESIANO (TV)
NUARA SALVATORE di SELVAZZANO DENTRO (PD)

SITO E SOCIAL
Live twitting alla fine dei quarti. Aggiornamenti Facebook e Instagram
Lunedì il commento, le foto e i video della gara sul nostro sito

TV E MEDIA
Diretta streaming su LNP TV PASS.
Diretta streaming radio su RadioPunto, raggiungibile dal tasto MULTIMEDIA e poi RADIO del nostro sito
Differita della gara lunedì 14/11 su Tele7Laghi (LCN 74) dalle ore 20.30

Dalle 17.30 diretta su  di Step Back la trasmissione di approfondimento di LegnanoNews sulla partita dei Knights

Massimiliano Giudici
Uff. Stampa – Legnano Basket Knights
Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author

еще по теме