Sibe Prato, emergenza infortuni contro Quarrata

Fu senz’altro la peggior prestazione della SIBE degli ultimi anni, quella che permise al Dany di tenere inviolato il proprio PalaMelo nel derby d’andata, di staccare in classifica proprio i Dragons per poi conquistare solitaria il platonico titolo di Campione d’Inverno. Da allora la compagine pistoiese è incappata in una serie di sconfitte che hanno ridimensionato i proclami di inizio girone di ritorno, ma la perentoria vittoria nel posticipo di martedì a Colle contro quella che fino ad allora era la seconda forza della Silver, ha rilanciato i quarratini, che domenica alle Toscanini, ore 18 palla a due alzata da Melai di Santa Maria a Monte e Carlotti di Calcinaia, proveranno a bissare il netto successo dell’andata. Per gli ospiti, adesso staccati di 8 punti dai padroni di casa, sarà l’ultima occasione per tentare di rimanere in lizza per la promozione diretta in Gold.

Biscardi e company scenderanno in campo sapendo che con una eventuale vittoria, dovranno vedersela in pratica con una sola avversaria, quella che uscirà vincente dal contemporaneo scontro della 9^ giornata, fra CMC Carrara e Fucecchio, le due compagini che inseguono la SIBE a 6 punti di distacco, mentre una sconfitta rilancerebbe anche altre inseguitrici, ma permetterebbe comunque di affrontare con ottimismo le restanti quattro gare, una sola delle quali in trasferta, la domenica successiva a Terranuova.
Certo, la situazione infermeria non è delle migliori per coach Pinelli che solo in extremis saprà se lo staff medico fisioterapico darà il via libera a Staino e Taiti, al palo già domenica scorsa a Empoli.

Contro una formazione del calibro di quella allenata da coach Valerio, la penuria di cambi potrebbe essere l’ago della bilancia a favore degli ospiti. In effetti Quarrata gioca costantemente ruotando sul parquet almeno una dozzina di elementi, tutti molto validi, a partire dal 39enne Toppo, già pivot e capitano della Pistoia di serie A. Insieme a lui un bel numero di giovani scuola Prato, quali l’ex Guerrini, Biagi, Catalano, Cannone e quel Vannoni che già da Junior aveva impressionato in maglia SIBE. Oltre a loro, danno grande profondità alla panchina i vari Vettori, Tesi, Bargiacchi, Bracali, Brunetti e Riccio.
Prato che come detto all’andata incappò in una giornata tremenda finendo sotto 20, dovrà sfruttare al meglio le proprie armi sui due lati del campo; i Dragons non dovranno dimenticare di essere il miglior attacco e la terza difesa del campionato.

Basilare sarà anche l’apporto del pubblico, sempre caloroso alle Toscanini, per incitare e bilanciare i molti pistoiesi attesi sugli spalti dell’impianto pratese.

Commenta
(Visited 11 times, 2 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.