Siena-Legnano 78-84, i knights espugnano il PalaEstra e restano al comando della classifica

Sfida da vertigine per i Knights che fanno visita alla Mens Sana Siena al PalaEstra, impianto che ha visto passare 8 scudetti e svariati campioni negli ultimi anni.
Il panorama è suggestivo, così come la sensazione di giocarsi la testa della classifica con una squadra così blasonata.
Siena con la formazione al completo, mentre Legnano deve rinunciare a Navarini fermato precauzionalmente, per risolvere in maniera definitiva il problema alla schiena.

La partita inizia con un bel gancio di Mosley e un 1/2 di Myers dalla lunetta; poi Raivio segna da sotto e Frassineti da 3 per una gara che ha un’atmosfera unica con oltre 100 tifosi di Legnano presenti che, con la curva della Mens Sana, riscaldano l’ambiente.
Raivio segna ancora da 3 per il 3-10, ma Harrell accorcia con il canestro del 5-10 e poi con quello del 7-10.
Mosley e Saccaggi si scambiano due canestri da sotto, per una gara che rimane viva e che vede i primi cambi da parte dei coach, poco prima della metà del quarto.
Palermo segna 5 punti in fila, inframezzati dall’appoggio di Myers per un tabellone che velocemente si porta sul 11-17.
Griccioli chiama il primo timeout della partita e all’uscita dalle panchine, Legnano va a segno ancora con Raivio da tre; il suo canestro chiude così il primo quarto sul 11-20

Palermo riapre con la tripla del +10 dopo il canestro di Herrell, ed è ancora Palermo a smazzare un preciso assist per un appoggio in area solitario di Raivio.
Mosley, molto cercato in mezzo all’area, segna da sotto e Legnano va sul +12 a poco più di un minuto dalla metà del quarto.
Martini la infila dalla lunetta, ma l’euforia per il massimo vantaggio dell’Europromozion viene smorzato dal canestro di Saccaggi.
Mosley mette il solito alley-oop giornaliero, per il 17-30, poi Myers segna e subisce fallo, completando con il libero il gioco da 3 punti del 20-30, proprio quando Mattia Ferrari non vuole che Siena prenda l’inerzia della gara e la ferma con un minuto di sospensione.
Al rientro una “quasi palla persa” di Legnano si trasforma in un antisportivo che Frassineti capitalizza con un 2/2 dalla lunetta e Raivio con il canestro da 2 del 20-34
Un paio di errori di gestione di Legnano e un gioco da tre punti di Cappelletti, rimettono in corsa Siena sul 25-34, con la Mens Sana che alza la difesa e Legnano che perde qualche giro in attacco, tanto che Ferrari deve spendere il suo secondo timeout, nonostante la bomba di Frassineti tenga i Knights avanti per 27-37.
Cappelletti e Saccagggi assestano un 4-0 che gasa il pubblico, ma il libero di Martini tiene a distanza i padroni di casa fino al 33-38 dell’intervallo.

Alla ripresa, Raivio parte subito con un canestro che rinfranca i Knights.
Ihedioha e Frassineti mettono altri 5 punti, ma la Mens Sana è in partita e Tavernari la mantiene sul 39-45.
Frassineti è freddo dalla lunetta, ma Siena dopo lo 0/9 da tre punti nel primo tempo, ora fa solo canestro dall’arco e il distacco è sempre di 5-6 punti.
Mosley va a segno dalla lunetta, poi Ihedioha da 3, anche se, ancora Tavernari, tiene a contatto i senesi con l’ennesima tripla che vale il nuovo -6
Flamini e Myers segnano da sotto, ma i dardi in successione di Raivio e Ihedioha lasciano a Legnano un margine di sicurezza sul +7, ridotto poi ancora da Tavernari sul +5 del 53-58.
Ihedioha recupera un fallo e li realizza entrambi i liberi per distaccare ancora di 7 punti i Knights da Siena.
Tavernari e Martini si scambiano un paio di canestri da fuochi d’artificio, prima della chiusura sul 61-64 per Legnano al 30’.

All’inizio dell’ultima frazione, Palermo segna da 3 dopo un’azione confusa, poi i liberi di Myers tengono in scia Siena, che viene respinta da Raivio in penetrazione con i punti del 64-69.
Myers torna in lunetta, ma le sue percentuali si abbassano e così ci deve pensare Harrell, sempre dalla lunetta, a portare i suoi sul 67-69
Il pareggio è di Myers, che costringe Ferrari al timeout quando mancano 5’23” alla fine della partita.
Al rientro, Harrell segna il primo vantaggio Mens Sana, ma Mosley fa 1/2 dalla lunetta e soprattutto fa commettere il quarto fallo a Myers, incontenibile con il passare dei minuti.
La tripla di Palermo, toglie qualche castagna dal fuoco, ma è quella di Martini e il quinto fallo di Myers che danno fiducia a Legnano.
Mosley fa nuovamente 1/2 ai liberi successivi, come Harrell, con le due squadre evidentemente in bonus.
Dopo un errore per parte, Martini serve Raivio che segna appoggiando da sotto il 73-79 che, con 38”, alla fine sembra una buona ipoteca sulla vittoria finale.
Giustamente, Griccioli, ci crede e sul successivo timeout, Harrell recupera il fallo che gli permette il 2/2 dalla lunetta, così come fa Raivio a campi invertiti, per il 75-81 a 29” dalla fine.
I liberi di Martini e quelli di Ihedioha, allargano il gap e Legnano vince anche a Siena per 78-84.

Legnano che sbanca il PalaEstra di Siena, viene difficile da leggere, anche nelle migliori favole, ma la realtà è questa.
Legnano svetta al primo posto della classifica dopo 7 turni, continuando un campionato di assoluto di livello con una vittoria che, insieme ad alcune memorabili negli ultimi anni, diventa un’altra perla storica da tenere nell’album dei ricordi.
Se è un sogno non svegliateci, ma venite a sognare con noi anche settimana prossima quando arriverà a Castellanza la Virtus Roma.

MENS SANA BASKET 1871 SIENA – EUROPROMOTION LEGNANO 78-84 (11-20, 22-18, 28-26, 17-20)
Mens Sana Basket 1871 Siena: Kt Harrell 22 (5/10, 1/5), Mike Myers 20 (7/13, 0/0), Jonathan Tavernari 11 (1/4, 3/5), Lorenzo Saccaggi 9 (3/5, 0/2), Alessandro Cappelletti 9 (2/4, 0/2), Simone Flamini 5 (1/1, 1/5), Giovanni Vildera 2 (1/2, 0/0), Lorenzo Bucarelli 0 (0/0, 0/0), Tommaso Pichi 0 (0/0, 0/0), Dario Masciarelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 23 / 34 – Rimbalzi: 33 10 + 23 (Mike Myers 13) – Assist: 12 (Kt Harrell 4)

Europromotion Legnano: Nikolas Thomas Raivio 24 (6/11, 3/6), Francesco Ihedioha 14 (1/1, 3/6), Matteo Palermo 14 (1/2, 4/7), Matteo Frassineti 12 (1/4, 2/6), William Ralph Jr. Mosley 11 (4/4, 0/0), Matteo Martini 9 (1/6, 1/2), Federico Maiocco 0 (0/0, 0/1), Michael Sacchettini 0 (0/0, 0/0), Alberto Navarini 0 (0/0, 0/0), Luca Battilana 0 (0/0, 0/0), Edoardo Tognati 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 24 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (William Ralph Jr. Mosley 9) – Assist: 15 (Nikolas Thomas Raivio, Matteo Palermo, Matteo Frassineti, Matteo Martini 3)

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Legnano Basket Knights

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author

online shopping site development

читать дальше maxformer.com