Torino e Brescia vincono in volata contro Brindisi e Pesaro. Nel posticipo i campioni d'Italia passano contro Varese con un super Johnson

Happy  Casa Brindisi – Fiat Torino 67-72

Il campionato della Fiat Torino targata Luca Banchi parte bene, vincendo in trasferta su un campo non facile come quello di Brindisi. Dopo un’ inizio di gara molto equilibrato, sono i piemontesi a trovare il primo importante vantaggio sul +9 con un canestro da sotto di Mbakwe. I padroni di casa non si distraggono e riducono il gap sotto di quattro lunghezze con Scott da due, dopo i primi 10′ di gioco. Nella seconda frazione Torino torna a giocare molto bene in attacco e riallunga sul 34-25 con Poeta prima, per poi allungare sul +13 con la schiacciata di Mbakwe. Il primo tempo si chiude sul 34-46 per la squadra ospite. I piemontesi ritornano sul parquet con la giusta carica e ne approfittano per volare sul 58-41 con l’1/2 dalla lunetta di Garrett. Nella prima parte del quarto periodo, la squadra torinese controlla senza troppe difficoltà, ma nel finale la squadra di coach Dell’Agnello ha una reazione d’orgoglio, la quale permette ai suoi di riaprire una gara già segnata, accorciando sotto di tre con la tripla di Giuri. La Fiat però si salva e conquista i primi due punti della stagione 2017/18.  Alla Happy Brindisi non bastano i 19 di Barber ad evitare la sconfitta, nella Fiat il migliore e Mbakwe con 14 punti e 8 rimbalzi. Il finale è 67-72 per Torino.

Parziali: (23-27, 34-46, 49-61)

Vuelle Pesaro – Germani Basket Brescia 70-73

Alla Adriatic Arena di Pesaro la leonessa passa vincendo in volata contro la Vuelle, trascinata dalla coppia Moore – Landry autori di 17 e 16 punti. Ai pesaresi non bastano i 20 punti di Dallas Moore e 18 di Ceron. L’inizio di gara è in salita per gli uomini di coach Diana, i quali pronti via subiscono un 6-0 di parziale con due “bombe” realizzate da un ispirato Ceron. La leonessa si scuote e impatta sul 6-6 con il gioco da 4 punti di Michele Vitali, trovando poi il primo vantaggio di serata con Lee Moore.  La Vuelle però torna a giocare con le giuste spaziature e chiude avanti di nove lunghezze il primo quarto, con un super Monaldi, che punisce dalla linea dei tre punti. Nel secondo periodo  la squadra lombarda accorcia sul meno due con la “bomba” di Luca Vitali, ma i padroni di casa riallungano sul 39-31 con la tripla di Ceron. All’intervallo lungo il tabellone dice Pesaro 40 Brescia 36. Nella terza frazione la Germani riesce nuovamente ad impattare sul 45-45 con Landry, il quale si mette in proprio e trascina i suoi con il suo talento. Al 30′ però conducono ancora i pesaresi con la sfuriata di Dallas Moore sul 55-52. Nell’ultimo periodo la squadra di casa sembra essere in controllo della partita, senza però riuscire mai a dare la spallata decisiva. La leonessa ne approfitta e nel finale conquista una vittoria importantissima per iniziare al meglio la stagione. Il match termina 70-73 con i liberi di Sacchetti e Landry.

Parziali (26-17, 40-36,55-52)

Openjobmetis Varese – Umana Reyer Venezia 62-80

La regular season della squadra campione d’Italia parte con un vittoria sul campo della Openjobmetis Varese, trascinata da una grandissima gara dell’ex Dominique Johnson, autore di 22 punti. Nella prima frazione è l’equilibrio a farla da padrone con le due squadre che si rispondono a vicenda. Al 5′ il punteggio recita 11-8 per i biancorossi dopo la tripla di Waller. Sul finire di primo periodo però Johnson sale in cattedra e con i suoi canestri permette alla sua squadra di condurre sul 20-17. Nel secondo quarto la musica non cambia, infatti nessuna delle due squadra riesce a prendere il largo. La Reyer però mette l’acceleratore e vola sulla doppia cifra di vantaggio, andando negli spogliatoi sul +11 con la “bomba” di Orelik. Nel secondo tempo non c’è partita, i campioni d’Italia con il passare dei minuti aumentano l’intensità in attacco e in difesa, scappano sul +19 con Johnson, arrivando anche a ventiquattro lunghezze di vantaggio.Nel quarto finale è pura accademia, la squadra della laguna trova il massimo vantaggio sul +26 con un’altra di tripla di uno scatenato Johnson. Finisce 60-82 per gli uomini di De Raffaele.

Parziali:( 17-20, 33-44,46-67)

Foto: Lega Basket

Commenta
(Visited 40 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.