Battipaglia, è la notte del suicidio perfetto: al Palazauli passa Vigarano

Un ultimo quarto da incubo condanna la Treofan Battipaglia all’ennesima sconfitta stagionale; allo “Zauli” passa anche la Meccanica Nova


Il match del Palazauli è quello tra le due ultime forze del massimo campionato femminile: Battipaglia approccia bene alla contesa e trova realizzazioni importanti grazie a capitan Orazzo e alla solita, indomita André.

Le ospiti soffrono molto l’intensità difensiva delle campane e, nei primi dieci minuti, vivono del talento di Batabe Zempare, che realizza dieci punti in altrettanti minuti.

Al primo intervallo la Treofan conduce 21-19 ma è l’equilibrio a farla da padrone.

Il secondo quarto si apre alla grande per le ragazze care al patron Rossini; Policari colpisce dai 6,75 e manda in visibilio il pubblico del Palazauli.

Dall’altro lato, Cigliani risponde presente e dimostra tanta convinzione attaccando il canestro delle avversarie.

Nel momento migliore di Battipaglia, tuttavia, arriva il break micidiale delle ferraresi, nel segno di  Benedetta Bagnara che realizza due triple e da il la allo 0-12 che costringe coach Bochicchio al timeout.

La reazione delle biancoarancio non si fa attendere e, grazie alle giocate di Trimboli, Davis e Mattera, la squadra di casa rientra sino al meno tre. All’intervallo lungo Vigarano conduce 41-44.

Alla ripresa delle ostilità la prima compagine a trovare la via del canestro è la Treofan Battipaglia grazie al viaggio in lunetta di André che concretizza con un 2/2 a cronometro fermo.

La lunga ex Bologna replica poco dopo  sempre dalla linea della carità, i primi punti della ripresa di Vigarano li mette a segno Trebec.

Le squadre si affrontano a viso aperto ma le ragazze di coach Bochicchio paiono più spigliate e sfruttano bene la transizione veloce riportandosi avanti nel punteggio (50-46) quando mancano sette minuti e cinquanta secondi al termine della terza frazione.

Coach Andreoli è costretto al timeout, Vigarano ne esce piuttosto bene ma il vero problema è rappresentato dal bonus falli raggiunto dopo pochi minuti (complice qualche fischio “casalingo” che lascia scontenta la panchina della Meccanica Nova).

Battipaglia trova il preziosissimo +8 (59-51), grazie al piazzato laterale di Miletic.

E’ questo il massimo vantaggio della gara per le battipagliesi, notizia dinnanzi alla quale coach Andreoli non può che chiamare nuovamente timeout.

La situazione, tuttavia, resta la medesima anche dopo l’interruzione voluta dal capo-allenatore di Vigarano; le ospiti hanno poche idee (e rigorosamente confuse), la Treofan si limita a gestire il vantaggio ed al trentesimo il tabellone dice 66-58 per le padrone di casa.

Vigarano prova a suonare la carica ad inizio ultimo quarto; Cigliani punisce una disattenzione difensiva delle ladies con un canestro in penetrazione ma un tecnico alla panchina ospite vanifica tutto e garantisce alla squadra di casa il +11, nuovo massimo vantaggio (71-60).

L’unica notizia negativa per Trimboli e compagne è il ribaltamento della situazione falli rispetto al terzo quarto con le battipagliesi in bonus dopo appena tre minuti e mezzo.

La Meccanica Nova, grazie ad un viaggio in lunetta di Zempare, trova il -8, Battipaglia forza un po’ troppo in fase offensiva e le ospiti, dopo aver raggiunto persino il -6, sbagliano un rigore con Bagnara in mismatch sotto canestro.

La Treofan, però, è nel pallone e allora coach Bochicchio non può che far ricorso al timeout.

Ci si aspetta la risposta battipagliese, ma Bagnara fa venir giù la panchina ferrarese grazie ad un canestro dalla lunga distanza che vale il provvisorio 71-68 a quattro minuti dal termine.

Le padrone di casa sono nervose come non mai, Policari va faccia a faccia con Cupido e l’impressione generale e che l’inerzia sia tutta in direzione Vigarano.

Gilli va in lunetta ma fa solo 1/2 (71-69), Battipaglia è offensivamente in rottura prolungata, Cupido realizza dai 6,75 e rimette Vigarano con il naso avanti (71-72) a due minuti dal termine.

Ultimo minuto in apnea: capitan Orazzo fa 2/2 ai liberi, Battipaglia va di nuovo avanti e allunga la difesa ma il canestro della domenica è di Irene Cigliani che realizza in equilibrio precario una “triplissima” dall’angolo che vale il 73-75.

La palla è di nuovo nelle mani della Treofan con 54 secondi da giocare: Davis risponde a Cigliani con una nuova bomba che riporta avanti Battipaglia ma Vigarano ha sette vite e risponde ancora con un piazzato dai quattro metri di una glaciale Zempare.

Con 22 secondi restanti ed il punteggio sul 76-77 la Treofan Battipaglia attacca per vincerla ma ne viene fuori una palla persa che grida vendetta.

Vigarano va in lunetta dopo il fallo speso dalle padrone di casa. Ad incaricarsi dei due tiri liberi che potrebbero decidere la gara è Rosa Cupido che fa 2/2.

La Meccanica Nova non vuole concedere la tripla, Orazzo va in lunetta ma ne viene fuori un deludente 0/2 che chiude di fatto la sfida.

Finisce 76-80, un autentico suicidio perfetto.

 

TREOFAN BATTIPAGLIA – MECCANICA NOVA VIGARANO 76-80  (21-19 ; 20-25 ; 25-14 ; 10-21)

Treofan Battipaglia: Miletic 6, Trimboli 10, André 18, Davis 17, Orazzo 17, Chicchisiola 0, Cremona ne, Sasso ne, Policari 3, Pinzan 0, Vella 3, Mattera 2. Coach: Bochicchio.

Meccanica Nova Vigarano: Trebec 11, Reggiani 2, Cigliani 12, Zempare 21, Bagnara 15, Ferraro ne, Nativi ne, Gilli 7, Cupido 8, Vanin ne, Natali 0, Bove 3. Coach: Andreoli.

Commenta
(Visited 171 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.
https://alfaakb.com

alfaakb.com

Узнайте про популярный веб сайт про направление аккумулятор bosch www.alfaakb.com