Umana Reyer Venezia - Fiat Torino 60-72 : la Coppa delle sorprese, colpo Auxilium a Firenze

E’ la Final Eight delle sorprese, almeno stando a quanto successo nella prima giornata della kermesse fiorentina.

Dopo il successo pomeridiano della Vanoli Cremona sulla più quotata Sidigas Avellino, arriva in serata il secondo upset del day one che vede la Fiat Torino imporsi sulla Umana Reyer Venezia.

Inizio letteralmente shock per i ragazzi di coach Walter De Raffaele, travolti dall’intensità dei piemontesi, protagonisti di un primo quarto letteralmente perfetto che vale un clamoroso 4-21 di parziale.

Venezia sbaglia di tutto e tira con percentuali da censura, Torino risponde con ritmi offensivi importanti e un Washington che fa 2/2 da tre punti, non esattamente la specialità della casa.

Il gioco lagunare stenta a decollare anche nei primi minuti della seconda frazione ma, per fortuna dei granata, attorno al quindicesimo qualcosa sembra poter cambiare.

La ricerca del gioco interno verso Watt paga qualche dividendo ma è ancora troppo poco per poter impensierire un avversario tonico e poco propenso ad alzar bandiera bianca dopo il solido vantaggio accumulato.

Si va all’intervallo lungo con Poeta e soci avanti nel punteggio 29-44.

Il consueto tè caldo non cambia granché il copione della partita, con la Reyer che prova a rientrare ma la Fiat brava a respingere ogni tentativo in tal senso.

Garrett e Mazzola producono giocate importanti per i giocatori in maglia gialla, gli avversari provano a cavalcare i vari Haynes, Bramos e Daye (quest’ultimo troppo a corrente alterna e protagonista in negativo con quattro palle perse ed appena sei punti realizzati).

Si va all’ultimo quarto con Torino che mantiene un vantaggio di quattordici lunghezze; la partita sembra finita ma Venezia tira fuori l’orgoglio e con un parziale di 14-5 si riporta in scia dei piemontesi.

Negli ultimi tre minuti, tuttavia, la Reyer paga tantissimo lo sforzo compiuto nel tentativo di rientrare e cede di schianto.

La Fiat Torino fiuta l’impresa e con realizzazioni importanti a gioco fermo del playmaker di Battipaglia si riporta avanti in doppia cifra.

L’ultimo minuto di gioco serve solo a decretare il punteggio finale che dice 60-72  in favore di Torino.

Una prima giornata ricca di verdetti sorprendenti si chiude così.

Domani si riparte dalle 18 con il derby tra Milano e Cantù e, a seguire, l’affascinante sfida tra la rientrante Virtus Bologna e la “Cenerentola” Germani Brescia.

Che il divertimento continui.

 

UMANA REYER VENEZIA – FIAT TORINO 60-72 (4-21 ; 25-23 ; 17-16 ; 14-12)

Umana Reyer Venezia: Haynes 9, Bramos 8, Johnson 3, Daye 6, Tonut 1, Ress 0, De Nicolao 6, Bolpin ne, Watt 19, Cerella 0, Biligha 0, Peric 8.

Fiat Torino: Garrett 17, Colo 9, Mbakwe 8, Washington 11, Jones 8, Vujacic 2, Poeta 4, Blue 4, Mazzola 9, Akoua ne.

 

 

Commenta
(Visited 115 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.
www.steroid-pharm.com/

alex-car.com.ua

www.alex-car.com.ua