Un grande Orelik doma una mai vinta Trento: Venezia vince 79-78!

Anticipo domenicale del 2°turno ed è anche la riedizione della finale scudetto di pochi mesi fa in cui si impose la Reyer Venezia per 4-2 conquistando il 1°scudetto della sua storia.

1°QUARTO – Parte meglio l’Aquila sfruttando il gioco interno con soprattutto Behanan che mette a referto 5 punti e mette in apprensione la difesa veneziana, ma è tutta la squadra di Buscaglia ad attaccare bene, infatti gli oro granata devono concedere addirittura 13 tiri liberi agli ospiti (11/13). La Reyer è poco intensa in difesa e gioca poco di squadra in attacco, cercando la soluzione personale spesso forzata, il migliore dei padroni di casa è Haynes con 5 punti. Il primo parziale finisce Venezia 14 Trento 23.

2°QUARTO – Venezia cambia faccia con l’entrata di De Nicolao che come al solito porta tantissima energia difensiva ma anche punti (6) e assist (1) lo segue a ruota Orelik, il primo a scollinare sopra la doppia cifra (13), che riporta in partità l’incontro, e fa spendere anche il 3°fallo a Sutton costringendolo alla panchina. Sembra essere la svolta della partita e invece la difesa trentina e Behanan, 13 punti con la collaborazione di Shields riportano avanti l’Aquila, a fine primo tempo il punteggio recita 42 Trento 38 Venezia.

3°QUARTO – E’ ancora Behanan il terminale offensivo principale della squadra di Buscaglia, il centro trentino domina nel pitturato caricando di falli gli oro-granata, sale a 17 punti con 7/9 ai liberi. Per la Reyer finalmente entra in partita Johnson dopo un primo tempo assolutamente anonimo, 6 degli 8 punti proprio nel 3°quarto, ma è il solito Orelik che riporta avanti Venezia.  Partita che rimane molto equilibrata all’ultimo intervallo Venezia è avanti di 1, 63-62.

4°QUARTO – Trento prova la fuga con Behanan e la tripla di Frankie, ma qui sul -7 viene fuori tutto il talento della Reyer prima con le triple di Johnson e poi con quella di Bramos. Gli ospiti rimangono in partita con Sutton, partita negativa per lui condizionata dai falli, con giocate importanti in entrambe le metà campo, ma poi si mangia 2 occasioni prima in lunetta e poi su un appoggio molto facile che potevano indirizzare la partita nella mani trentine. Alla fine è Orelik il match winner ed MVP che a differenza di Sutton non sbaglia da sotto e fa conquistare i 2 punti alla Reyer. Punteggio finale Venezia 79 Trento 78

 

Commenta
(Visited 66 times, 1 visits today)

About The Author

Marco Papini Marco, 28 anni, diplomato in ragioneria e istruttore di 1°grado FIT. Seguo il basket da circa 8 anni tifoso dell'Olimpia e dei Denver Nuggets.