Unieuro Forlì, arrivano i Roseto Sharks

Messa in archivio la sconfitta contro Piacenza, per l’Unieuro Forlì è tempo di tornare nuovamente in scena nel ‘fortino’ del Palafiera, dove, nelle tre partite casalinghe finora disputate, la truppa guidata da coach Garelli risulta ancora imbattuta. Ospiti di turno saranno i Roseto Sharks, rivelazione di questo avvio di campionato ed attualmente in vetta alla classifica appaiati a Ravenna e Treviso. La squadra abruzzese, infatti, giunge al match in terra romagnola da una striscia positiva di due successi consecutivi, entrambi ottenuti al PalaMaggetti contro Imola (78-71 il finale) ed Udine (83-76), mentre i ragazzi di coach Di Paolantonio palesano qualche fatica di troppo lontano dalla costa adriatica (vittoria all’esordio contro Verona, sconfitta pesante a Ferrara alla terza giornata). Quella contro l’Unieuro sarà dunque la più classica delle ‘prove del nove’ per la squadra rosetana, la cui stagione, in caso di successo al Palafiera, potrebbe davvero prendere una piega totalmente inaspettata alla vigilia del campionato.

Si tratta di una squadra ben allestita ed in grado di adattarsi a differenti schemi di gioco, con lunghi ‘atipici’ (escluso il pivot titolare Paolo Paci, vero e proprio ‘mastino’ sotto canestro) ed esterni con tanti punti nelle mani. Tra questi il più in evidenza è senza ombra di dubbio Adam Terrell Smith, ‘combo-guard’ classe ’92 che ha avuto un impatto letteralmente devastante con il campionato italiano. Il rookie uscito da Georgia Tech ‘viaggia’ infatti a 31.2 punti di media in 33’ di utilizzo, con percentuali altrettanto straordinarie (63% da 2, 48% da 3): cifre che gli sono meritatamente valse il premio di miglior giocatore del Girone Est per il mese di ottobre. Ancora da scoprire, invece, l’altro Usa, l’ala-centro Brandon Sherrod, che ha disputato appena 4’ contro Udine domenica scorsa essendo sbarcato da poco più di due settimane. Sono pochi, al contrario, i dubbi intorno ad atleti ‘veterani’ della categoria come Valerio Amoroso (lo scorso anno alla Fortitudo) e Robert Fultz (miglior assist-man del campionato con 5.6 ‘servizi’ per i compagni a partita), che completano un roster di tutto rispetto in compagnia di giocatori altrettanto importanti come Nicola Mei (9.2 punti a gara), Giovanni Fattori (transitato per Forlì nella stagione 2007/08) e l’ottimo classe ’97 Todor Radonjic (scuola Stella Azzurra Roma e punto fermo del quintetto base di coach Di Paolantonio).

Sul fronte Unieuro, invece, la situazione in infermeria non è delle migliori, con lo ‘stop’ di Simone Pierich che preoccupa tutto l’ambiente forlivese. Tornato ad allenarsi a pieno regime insieme ai compagni solamente dieci giorni fa, il giocatore è stato infatti costretto a fermarsi nella gara del PalaBanca in seguito ad un problema muscolare al polpaccio: ancora da valutare la precisa entità dell’infortunio (se ne saprà di più nel corso della prossima settimana), mentre l’ala friulana prosegue nel proprio percorso di riabilitazione messo a punto dallo staff medico. Notizia tutt’altro che positiva, quindi, quest’ultima, per coach Garelli, che si trova costretto a far ‘ruotare’ appena due lunghi (Rotondo ed Infante) insieme al giovane Thiam.

Appuntamento fissato dunque per domenica alle ore 18:00 in un Palafiera che si preannuncia piuttosto ‘torrido’: è infatti atteso da Roseto un cospicuo numero di tifosi (almeno 200), il cui gemellaggio con la Fossa fortitudina non facilita di certo il rapporto con i supporter di casa. Arbitreranno l’incontro i signori Nicola Beneduce di Caserta (CE), Gabriele Gagno di Spresiano (TV) e Mattia Eugenio Martellosio di Buccinasco (MI).

Commenta
(Visited 61 times, 1 visits today)

About The Author

также читайте

link best-cooler.reviews