Unieuro Forlì, tutto pronto per la trasferta a Piacenza

Quinta giornata di campionato alle porte ed è tempo di seconda trasferta stagionale per l’Unieuro Forlì, che nel pomeriggio di domenica farà visita all’Assigeco Piacenza in una sfida che si preannuncia ricca di ‘contenuti’ tecnici ed aperta ad ogni risultato. Entrambe le squadre, infatti, arrivano alla gara del PalaBanca da una striscia di risultati utili positivi: Forlì dalle importanti vittorie contro Treviso ed Udine, mentre Piacenza, dopo un avvio di stagione ad ‘ostacoli’ (due sconfitte nelle prime due uscite), pare essersi raddrizzata centrando due vittorie esterne sul campo di Verona e Recanati. Sarà un ulteriore ‘prova di forza’, dunque, per la truppa di coach Garelli, che dovrà cercare di dar seguito a quanto di buono messo in mostra nei successi arrivati tra le mura amiche del Palafiera misurandosi nuovamente con un avversario di tutto rispetto.

Società, quella piacentina, frutto di un ‘mix’ estivo tra due realtà della zona: si è trattato, per la precisione, di un trasferimento dell’Assigeco Casalpusterlengo nella vicina Piacenza (grazie ad un accordo con il Piacenza Basket Club, militante in Serie C fino alla scorsa stagione), che ha così deciso di abbandonare il piccolo PalaCampus di Codogno per tracciare una sorta di collegamento tra le due sponde del Po. Alla prima stagione della nuova esperienza ‘unitaria’, dunque, non si è di certo badato al sodo: la dirigenza piacentina ha infatti messo a disposizione di coach Andreazza un roster di elevato spessore, col chiaro obiettivo di centrare un piazzamento nelle zone d’alta classifica. ‘Balzano’ così subito agli occhi i nomi dei due Usa, Bobby Jones e Kenny Hasbrouck, elementi di grandissimo impatto per tutta la Serie A2 anche per via della profonda conoscenza del nostro campionato. Ben poco da dire per quanto riguarda Jones, giocatore di cui rimembriamo le gesta sotto San Mercuriale che negli ultimi anni ha continuato a girovagare per l’Italia (Caserta, Pistoia e Virtus Roma, con la quale ha disputato anche una finale Scudetto) con cifre di tutto rispetto (11.6 e 6.1 rimbalzi di media lo scorso anno in maglia Juve). L’altro americano, Hasbrouck, è stato invece il primo ‘colpo’ della campagna acquisti estiva di Piacenza, play-guardia classe ’86 che nell’ultima stagione si è diviso tra Cantù e Virtus Bologna dopo essersi messo in vetrina due anni fa in maglia Ferrara nella miglior stagione della propria carriera.

Il gruppo degli italiani, dall’altra parte, non può però di certo venir messo in secondo piano. Il reparto esterni, infatti, oltre ai giovani Valerio Costa (tornato alla base dopo la positiva esperienza a Reggio Calabria) e Riccardo Rossato (anch’egli di ritorno da Cecina), può contare sulla qualità di Francesco De Nicolao e dell’ex Forlì Stefano Borsato, che insieme al sopracitato Hasbrouck compongono un back-court davvero profondo e ‘variegato’. Con Jones ad occupare il ruolo di ala grande del quintetto base, anello di congiunzione tra esterni e lunghi della squadra è svolto dalla coppia Tommaso Raspino-Matteo Formenti (reduce da un infortunio ed ancora in dubbio per la gara contro Forlì), giocatori di grande esperienza e dinamismo a disposizione del gruppo. Chiude infine lo ‘starting five’ il veterano Luca Infante, alle cui spalle trovano minuti i ‘rincalzi’ Edoardo Persico (affrontato dall’Unieuro tra le fila di Piombino) ed il giovane serbo classe ’98 Nemanja Dincic.

Settimana tutto sommato tranquilla, invece, quella dell’Unieuro, trovatasi a lavorare in palestra sull’onda dell’entusiasmo generale derivante dalle vittorie contro Treviso ed Udine che hanno letteralmente galvanizzato l’ambiente forlivese. In miglioramento anche le condizioni dei vari acciaccati di queste prime battute di stagione. Se Bonacini è oramai a tutti gli effetti recuperato al pari di Vico (nonostante l’italo-argentino di tanto in tanto accusi ancora qualche fisiologica ‘botta’ di dolore ai tendini), chi preoccupava maggiormente in casa biancorossa era sicuramente Simone Pierich, alle prese da una ventina di giorni abbondanti con un’infiammazione al ginocchio. Dopo una veloce e sorprendente apparizione in campo domenica scorsa contro l’APU, l’ala friulana nel corso della settimana ha regolarmente svolto il lavoro di gruppo insieme ai compagni, portando avanti su un binario parallelo la terapia conservativa messa a punto dallo staff medico di Forlì.

Appuntamento dunque fissato per le ore 18:00 di domenica al PalaBanca di Piacenza; arbitreranno l’incontro i signori Gianluca Gagliardi di Anagni (FR), Andrea Longobucco di Ciampino (Roma) e Fabio Ferretti di Nereto (TE).

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author