Vetrya Orvieto Basket da sogno, vittoria in volata sull'imbattuta Perugia

LA VETRYA ORVIETO BASKET HA CONCLUSO AL MEGLIO LA DUE GIORNI DI FESTEGGIAMENTI PER IL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA SOCIETÀ CON LA VITTORIA PER 59-57 SUL PERUGIA BASKET, IMBATTUTA PRIMA DI QUESTA PARTITA.

Dopo una grande partenza i ragazzi di coach Bondi sono stati bravi a contenere il rientro degli ospiti e a reagire alle situazioni che si sono parate loro di fronte.

I primi cinque a scendere in campo sono stati Compagnoni, Caiello, Okon, Toselli e Pimpolari. I rupestri sono partiti subito ad alta intensità, con una grande pressione difensiva che ha reso difficile qualsiasi giocata agli ospiti. Questo lavoro, guidato da un Compagnoni particolarmente carico e aggressivo, ha favorito anche il lavoro in attacco, con un Toselli in grande spolvero e preciso anche dalla media, e punti facili arrivati in contropiede.

Sull’onda dell’entusiasmo, spinti da un pubblico caldo come da tempo non si vedeva a Porano i biancorossi hanno chiuso il primo periodo avanti di quindici punti.

Il secondo quarto ha seguito lo stesso spartito del primo, con Perugia che ha ridotto di qualche punto le distanze grazie alle conclusioni di Marsili. In questo modo la prima metà di gara si è chiusa sul 33-24.

Al rientro dagli spogliatoi si è vissuta una fase di stallo della partita: con la scelta di coach Monacelli della difesa a zona 2-3 Perugia è riuscita a inceppare l’attacco di casa, ma ha continuato a faticare a trovare ritmo in attacco grazie alla difesa dei ragazzi di Bondi. Si è così entrati nell’ultima e decisiva frazione di gioco con Orvieto avanti di due possessi.

Dopo un avvio appannaggio dei rupestri, con la chicca dell’assist al volo di Compagnoni per Okon, Perugia ha tentato rabbiosa la rimonta, sulle ali di Domenis e di Marsili, che hanno trovato punti non banali contro la buona difesa orvietana. Al canestro in acrobazia di Pimpolari, che sembrava poter dare fiato ai biancorossi, ha subito risposto Provvidenza: si è così entrata negli ultimi due minuti con il risultato in bilico.

La bomba di Ciofetta, arrivata su una delle poche azioni in cui Orvieto ha difeso a zona 3-2, ha sancito la parità 57-57 a un minuto dalla fine. Nell’azione successiva Toselli ha subito fallo e ha realizzato uno dei due tiri liberi a disposizione.

Nell’altra metà campo Perugia ha sbagliato il tiro ed è stata così costretta a mandare in lunetta Abet con poco più di dieci secondi da giocare. Il capitano biancorosso ha segnato il primo libero e sbagliato il secondo e ha permesso in questo modo di portare Orvieto avanti di due punti.

Perugia ha fallito con Marsili l’ultima opportunità per impattare la partita e ha visto così sfuggire la sua imbattibilità.

I rupestri avevano un gran bisogno di questa vittoria, specie per ricaricarsi dopo alcune prestazioni non brillantissime. Come dopo la vittoria contro Assisi torna la consapevolezza che se Orvieto riesce a mantenere alta l’intensità difensiva e a sfruttarla per trovare punti facili in attacco può dare fastidio a chiunque in ogni momento della stagione.

Da questa prestazione bisognerà ripartire per affrontare la difficile trasferta di Rieti di sabato 3 dicembre.

 

VETRYA ORVIETO BASKET – PERUGIA BASKET
59 – 57

(21-6 ; 12-18 ; 11-12 ; 15-21)

A.S.D. ORVIETO BASKET

BONIFAZI 2, RADICCHI 1, PIMPOLARI 10, TOSELLI 24, KNEŽEVIĆ V., ABET 3, OKON 6, CAIELLO 3, GIORGINI, KNEŽEVIĆ F., COMPAGNONI 10.
AllenatoreA. Bondi
Assistente All.G. Borri
Prep.Atletico:

PERUGIA BASKET S.D.R.L.

CIOFETTA 3, RIGHETTI L., DOMENIS 6, GAGLIARDONI, PROVVIDENZA G. 6, RIGHETTI T. 5, MARSILI 26, BATTILORO, CINALLI 10, ANTONIELLI, PROVVIDENZA A., SANTANTONIO 1.
AllenatoreL. Monacelli
Assistente All.L. Lupattelli
Prep. Atletico:

ARBITRI: C. Ramacciani Isemann, M. Medei

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

читать далее