Vigna Pia - Virtus Velletri 56-55

Seconda sconfitta per un solo punto in sei gare in una partita che ha visto comunque la Virtus non esprimersi al meglio

Basket, ancora sfortuna per Velletri in Serie C2 con un’altra sconfitta all’ultimo canestro

 

Vigna Pia – Virtus Velletri: 56-55

Parziali: 12-15; 13-9; 13-16; 18-15

Vigna Pia: D’Acunto 2, Fossile 4, Galizia 2, Marocchi, Di Bernardini 4, Ralli 11, Conforti 9, Costa 6, Gasperini 2, De Santis 18. All.re: Cairola.

Virtus Velletri: Borro A. 4, Borro F., Mancini, Garofolo 14, Marinelli n.e., D’Orazio 14, Monni 10, Filippucci 2, Prosperi, Lanfaloni 11. All.re: Mancini.

La Virtus Velletri continua ad avere un conto in sospeso con la fortuna in questa stagione di Serie C2, dopo la sconfitta di un punto in casa contro il Fonte Roma Eur ne è arrivata un’altra, del tutto simile ma con un avversario più abbordabile per giunta, nell’incontro che avrebbe potuto regalare la vetta solitaria del girone. Contro il Vigna Pia i veliterni, sabato 29 novembre, non hanno certo disputato un gran match, percentuali bassissime di realizzazione, errori di vario tipo e quella mancanza di grinta già vista ad inizio campionato, che ha fatto chiudere gli avversari con un colpo prodigioso di Se Santis a 2 secondi dalla fine, un tiro da tre che ha condannato la Virtus e mandato in paradiso il Vigna Pia per una sola lunghezza.

Che non sarebbe stata una serata facile coach Mancini l’aveva capito fin dall’inizio, con la su squadra costretta a rincorrere per una partenza molto lenta. Ma poi i gialloblu cominciavano a macinare gioco e chiudevano la prima frazione in vantaggio. Garofolo al rientro, nonostante tutte le difficoltà, c’era e Lanfaloni anche, si vedeva poco D’Orazio che infatti non è mai entrato del tutto in partita rimanendo a “soli” 14 punti totali. La seconda frazione rimetteva tutto in discussione, nemmeno dieci punti in altrettanti minuti per i veliterni e padroni di casa di nuovo avanti. L’alternanza continuava nel penultimo quarto, con la Virtus che tornava avanti ma senza mai imprimere il proprio ritmo, sbagliando troppo e rimanendo su un livello piuttosto basso rispetto alle proprie possibilità Si arrivava sugli stessi binari a un finale da brivido, con le due squadre che tra gli errori continuavano ad equivalersi, la zampata giusta sembrava metterla proprio la Virtus che a pochi secondi dalla fine si portava sul +2 ma la cattiva sorte continuava a remare contro i veliterni. Sull’attacco del Vigna Pia, fermato dal ferro del canestro, il rimbalzo non era perfetto e la palla tornava ai romani, rapido scambio e tiro da tre di De Santis che permetteva ai romani di raggiungere e superare di una lunghezza i gialloblu. Con due secondi da giocare neanche D’Orazio riusciva nel miracolo, partita finita e ancora tanti rammarichi per i veliterni che con un pizzico di fortuna in più avrebbero potuto trovarsi in vetta al girone a questo punto. Tra l’altro le altre due capoliste a pari punti, Santa Severa e Fonte Roma Eur avrebbero dovuto scontrarsi sabato ma la partita è stata rinviata per questioni di sicurezza viste le condizioni meteo intorno a Santa Marinella.

Ora la Virtus dovrà rimettersi subito in carreggiata, soprattutto a livello di mentalità, perché sabato 6 dicembre alla Polivalente arriverà il Civitavecchia, formazione tutt’altro che scarsa. Per tutte le informazioni, calendari e classifiche compresi, si può visitare il sito della società all’indirizzo www.virtusvelletri.it e la pagina Facebook ufficiale www..com/virtusvelletribasket.

 
Ufficio Stampa Virtus Velletri: Fabio Ciarla 

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author