Virtus Monte di Procida-GMA Pozzuoli 63-96, continuano a volare i puteolani

Una Gma bella a metà batte la Virtus Monte di Procida al Pala Coppola per 63-96 e infila la quarta vittoria consecutiva. Una partita iniziata in sordina dalla formazione bianco granata ripresa per i capelli grazie al gioco di squadra, all’apporto a canestro dei due americani (45 punti in due) e alla panchina che ha dato concretamente il suo apporto (30 punti). Pozzuoli chiude con cinque uomini in doppia cifra e con Nick Harney che arriva in doppia doppia con 24 punti e 11 rimbalzi. Bene anche le prove di Errico e di Longobardi e la verve agonista data da Orefice quando è entrato in campo. Un successo che consente ai puteolani di rimanere in testa alla classifica anche se non da soli dopo cinque giornate di campionato. Nel primo quarto la squadra puteolana soffriva e non poco la difesa del Monte di Procida e il gioco a canestro di Milan Markovic. I padroni di casa chiudevano avanti di cinque punti (20-15) con troppi errori commessi al tiro da tutta la squadra flegrea. Coach Serpico striglia a dovere i suoi ragazzi e alla ripresa del gioco Pozzuoli riapre il match dopo essere andata sotto di ben 8 punti. E’ Stevens con due azioni da cinque punti a tenere i flegrei aggrappati alla gara. La Gma così chiudeva avanti di cinque punti a metà partita (35-40). Negli spogliatoi i biancogranata si sono guardati in faccia e sul parquet nella seconda parte della gara è stata tutt’altra musica. Harney, Stevens, Longobardi, Orefice risultavano una batteria continua. Pozzuoli al 30′ ha in pratica la gara in tasca (51-66). Nell’ultimo periodo i puteolani piazzano un break di 30-12 e trova gloria anche Mehmedoviq che fa 1/1 sia dal perimetro che dal pitturato. Vince la Gma ma c’è ancora tanto da correggere in difesa e nell’approccio alla gara.

POST GARA Soddisfazione a metà nel dopo gara in casa Gma Pozzuoli per il successo colto al Pala Coppola. “E’ importante vincere, poi, i derby sono sempre derby. Anche se abbiamo iniziato con troppa superficialità, abbiamo concesso tantissimo almeno nei primi 15 minuti quando eravamo sotto di otto punti – dice coach Mauro Serpico -. Abbiamo concesso rimbalzi in attacco, tante cose che non sempre ci va bene. Perché potrà capitare in campi più insidiosi che se vai sotto di così tanti punti, poi, diventa dura recuperare. Non possiamo iniziare a giocare dopo 15 minuti ma al contrario concentrati alla palla a due anche perché si è visto dopo il mio time out in cui ho chiuso di alzare l’intensità con un po’ più d’impegno abbiamo fatto un break che ci ha consentito di prendere il largo. Mi è piaciuta la reazione avuta e il modo di difendere della seconda parte dell’incontro. Questo ci ha fatto vincere. Risultato finale fa piacere ma ripeto iniziare con l’approccio giusto. La panchina? Ottimo apporto di tutti i giocatori, chiudiamo prima le partite e più spazio hanno i ragazzi“.

VIRTUS MONTE DI PROCIDA 63 – GMA POZZUOLI 96

Virtus Monte di Procida: Caresta 13, Capuano, Di Meo, Innocente ne, Scotto di Perta 12, Markovic M. 11, Lucci 7, Gaeta 6, Staiano 2, Schiano di Tunnariello ne, Lubrano Lavadera 4, Testa 8. All. Niero

Gma Pozzuoli: Stevens 21, Harney 24, Errico 10, Orefice 13, Markovic S. 2, Esposito, Loncarevic 5, Orsini 6, Longobardi 10, De Rosa, Mehmedoviq 5, Conforto. All. Serpico

Arbitri: Ariante e Ferrara di Caserta

Usciti per cinque falli: Gaeta e Markovic M.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Virtus Pozzuoli

Commenta
(Visited 91 times, 1 visits today)

About The Author