La Virtus Roma torna alla vittoria, superata Treviglio 86-67

La Virtus Roma interrompe la striscia negativa in campionato e si impone sulla Remer Treviglio per 86-67.
Gli uomini di coach Bechi hanno offerto una convincente prova difensiva che ha permesso loro di condurre
il match sostanzialmente per tutti i quaranta minuti, mentre in attacco è stato Lee Roberts a trascinare i
compagni ben assistito da Thomas e Baldasso.
Inizio di partita equilibrato (10-8 a metà quarto) prima di un mini-allungo della Virtus ispirato da Roberts (9
nel quarto) che porta Roma avanti 15-8 con 3:35 sul cronometro. Gli uomini di coach Bechi mettono in
mostra un’ottima difesa che le consente di chiudere il quarto sul 20-15. I padroni di casa continuano ad
avere in mano il match anche nei primi minuti di secondo quarto, e dopo 4’ di gioco trovano il massimo
vantaggio del primo tempo sul 29-21. La Remer però riesce a innescare Douvier nella parte finale del
secondo quarto, e l’americano risponde con 9 punti che consentono agli uomini di coach Vertemati di
andare all’intervallo sotto solamente di due lunghezze, 40-38.
Gli ospiti iniziano bene il secondo tempo e con due triple di Mezzanotte si portano in vantaggio 44-46 dopo
2’ di gioco. La Virtus non si lascia scomporre dal momento positivo dei lombardi e trova ancora una volta
nella difesa la spinta per un parziale di 16-5 che la porta al comando 60-51 con 2:30 da giocare grazie a 10
punti di Roberts. L’abbrivio positivo continua fino alla sirena del quarto che Roma chiude sul 68-55. Ancora
una volta, però, l’inizio del periodo è in favore di Treviglio che tocca il -6 (70-64) dopo due minuti e mezzo;
ma l’8-0 a 3’ dalla fine orchestrato da Baldasso e Thomas respinge definitivamente l’assalto della Remer e
porta i due punti nelle mani di Roma. La Virtus dilaga poi in chiusura fino all’86-67 finale.
Prossimo impegno in campionato domenica prossima, 17 dicembre, alle ore 18.00 al Forum di Biella contro
l’Eurotrend.
Questo il commento di coach Luca Bechi in conferenza stampa: «Il piano partita era di lavorare in difesa per
quaranta minuti per abbassare il ritmo offensivo di Treviglio che è una squadra che ama attaccare correndo,
segnare in transizione e poi a metà campo è in grado di tenere tutti coinvolti distribuendo le responsabilità.
Direi che abbiamo fatto una partita difensivamente abbastanza solida al di là dei 67 punti concessi che sono
un dato parziale; c’è stato soltanto un passaggio a vuoto nel secondo quarto derivato dal fatto che abbiamo
perso l’inerzia sul contropiede sbagliato da Thomas e il loro successivo canestro, lì c’è stato un attimo di
smarrimento che ha permesso all’avversario di rifarsi sotto, però la sensazione è che l’attitudine e
l’applicazione si siano viste per tutta la gara da parte di ognuno. È evidente che sia solo un primo passo
perché possiamo, dobbiamo e vogliamo migliorare difensivamente; però questa partita, al di là della
differenza di punteggio, dà buone sensazioni perché in campo si è vista una squadra che ha lavorato per
fare le cose che aveva provato in settimana, e questa è una buona sensazione. Quindi direi che è stata una
prova di squadra che è ciò che ho chiesto ai ragazzi: diventare sempre più squadra, crescere nella solidità di
squadra perché questo ci porterà un passo alla volta ad avere un impatto migliore e più consistente sul
campionato».

e-mail: [email protected]
Virtus Roma – Remer Treviglio 86-67 (20-15; 40-38; 68-55)
Virtus Roma: Benetti 6, Basile, Maresca 8, Chessa 7, Donadoni ne, Baldasso 13, Lucarelli ne, Landi 6,
Vedovato 2, Roberts 21, Thomas 23, Taddeo ne. All. Bechi.
Remer Treviglio: Carnovali, Pecchia 9, Dessì, Cesana 7, Marino 8, Palumbo 3, D’almeida ne, Mezzanotte 13,
Rossi 10, Voskuil 2, Douvier 15. All. Vertemati.

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author