Zannella Basket, si avvicina la sfida con la Vis Nova Roma

È stata senza alcun dubbio una settimana “turbolenta” quella appena trascorsa in casa Zannella Basket, con le dimissioni di Fabio Nardone dalla guida tecnica della squadra, affidata in questa difficile trasferta romana al duo di assistenti composto da Dario Giambelluca e Andrea Lusco. Ma finalmente (è il caso di dirlo) la parola torna al campo di gioco, dove i biancazzurri cefaludesi affronteranno la Vis Nova Roma in una gara dal pronostico indecifrabile. Le due squadre infatti dopo le 3 gare di campionato finora disputate si trovano appaiate in classifica a quota 2 punti, curiosamente conquistati per entrambe lontano dalle mura amiche (Cefalù in quel di Barcellona all’esordio, Roma a Forlì nella giornata appena trascorsa), il che conferma il curioso “fattore campo alla rovescia” che sta caratterizzando le prime battute del girone C della serie cadetta.

La Vis Nova Basket, società dalla lunga e gloriosa tradizione con una prima apparizione nella seconda serie nazionale che risale addirittura al 1976, dopo aver dominato il torneo di Serie C Gold laziale nella scorsa stagione si è affacciata su questo campionato con buone ambizioni, puntellando il nucleo del roster-promozione composto dagli esperti Argenti, Barraco, Gori e Rossetti con acquisti di grande spessore quali l’esperto pivot Andrea Iannilli (una vita spesa tra B ed A2, due anni fa protagonista della vittoria del campionato di serie B con la canotta della Fortitudo Bologna, 11 punti e 6 rimbalzi di media nelle prime tre uscite della stagione 2016/2017), l’ala Matteo Pierangeli, ex Recanati, Latina e lo scorso anno a Palestrina, e il duo proveniente dalla promozione in A2 conquistata con l’Eurobasket Roma nello scorso giugno composto dal playmaker Giulio Casale, miglior realizzatore dei capitolini fino a questo punto (13 punti e 4 assist di media) e dall’ala Valerio Staffieri.

Un altro avversario di acclarato valore quello che la Zannella Basket Cefalù si troverà ad affrontare questa sera a partire dalle 18.30, ma la palpabile voglia di riscatto del gruppo biancazzurro potrà fare la differenza, nel riprendere un cammino che dovrà vederci più coesi che mai.

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author